I next geners e il social networking

creatingconnectingreport.jpg

Da varie liste di discussione apprendo del tam tam suscitato dal report Creating & Connecting: Research and Guidelines on Online Social and Educational Networking (full text in pdf qui)

Lo studio, commissionato da National School Boards Association e condotto da Grunwald Associates LLC, indaga i comportamenti online dei giovani americani.

Ebbene ecco cosa emerge: il 96% quando è on line usa servizi di social networking.

Ma di cosa parlano in chat, su Facebook, nei blog? Musica? Film? Videogiochi? Amore? Macchè…parlano tanto di educazione, apprendimento e dei compiti persino :-0

Ora la domanda è: quando le biblioteche decideranno di offrire i loro servizi (che con questi temi c’azzeccano benissimo) proprio lì dove gli utenti sono? (blog, chat, facebook etc)

“There is no doubt that these online teen hangouts are having a huge influence on how kids today are creatively thinking and behaving,” said Anne L. Bryant, executive director of the National School Boards Association. “The challenge for school boards and educators is that they have to keep pace with how students are using these tools in positive ways and consider how they might incorporate this technology into the school setting.”

Per saperne di più: Comunicato Stampa NSBA

Immagine tratta da: Friends

Annunci

2 risposte a “I next geners e il social networking

  1. Concordo pienamente con la domanda da voi posta. Da qualche tempo mi interesso dello sviluppo del Web 2.0 e ho progettato l’apertura di un blog e di un wiki per gli utenti della biblioteca scolastica di cui mi occupo (I.T.C. Mario Rapisardi di Caltanissetta).
    Tuttavia, ritengo che per la riuscita di queste iniziative sia importante e prioritario diffondere la conoscenza di questi strumenti soprattutto ad un pubblico di adulti (i colleghi bibliotecari, i docenti, il Dirigente Scolastico, ecc.). Ho partecipato ai percorsi A e B del progetto Biblioscuole. Perché non proporre un Percorso C che affronti i temi del web 2.0 e del Library 2.0? Ovviamente, le modalità di formazione dei bibliotecari scolastici su questi temi non dovrebbero più basarsi sulla fruizione di Learning Objects ma sull’uso diretto dei nuovi strumenti del Web.
    Complimenti per il vostro blog sempre molto interessante!

  2. Cara Laura,
    le tue osservazioni sono assolutamente interessanti. Si trovano iniziative bellissime e meritevoli come quella che hai messo in piedi tu, ma manca ancora una condivisione di pratiche e competenze. Esistono network di condivisione di iniziative e esperienze come quello creato da Bonaria Biancu su Ning http://biblioteca20.ning.com/
    E’ un primo passo, speriamo ne seguano tanti altri.
    Buon lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...