Archivi categoria: Information Literacy

Educare alla ricerca: un manuale (in tedesco) per bibliotecari scolastici e pubblici e per insegnanti

Le biblioteche si qualificano sempre di più per i servizi e le attività che erogano. In particolare, le biblioteche scolastiche e quelle per ragazzi le possono giocare un ruolo fondamentale nell’attuare e sostenere attività basate sulla ricerca per potenziare le competenze di lettura e quelle informative e far sviluppare il pensiero critico.

Un utile manuale (al momento disponibile soltanto in lingua tedesca) è quello scritto da Renate Kirmse, responsabile della biblioteca scolastica alla European School RheinMain (Bad Vilbel, Germany): Praxishandbuch Kompetenztraining : Projektarbeit in Schul- und Öffentlichen Bibliotheken (DeGruyter-Saur, 2021). Si tratta di una guida pratica principalmente per bibliotecari scolastici, ma anche per i bibliotecari pubblici, gli insegnanti e, più in generale, per tutti coloro che sono interessati a realizzare progetti educativi basati sull’indagine, sulla ricerca. I cinque capitoli in cui è articolato il manuale, che scaturisce dalla pluriennale e intensa attività dell’autrice nel campo, toccano rispettivamente: 1) gli aspetti pedagogici delle attività basate sulla ricerca; 2) le competenze di lettura; 3) la competenza informativa; 4) la competenza mediatica; 5) la competenza nell’uso delle biblioteche.

AGENDA: Percorsi estivi tra lettura, ricerca e creatività (@Meet 22/11/2021, ore 15:30-17:30)

Tutto pronto (o quasi) per l’incontro seminariale su Meet di lunedì 22 novembre 2021 (ore 15:30-17:30) durante il quale il gruppo degli studenti (di anni e sezioni differenti) del Liceo Marinelli di Udine, partecipanti al progetto di lettura estiva, “restituiranno” alla scrittrice Ilaria Tuti le loro riflessioni e rielaborazioni creative basate sui romanzi letti e i vari percorsi di approfondimento.

Info: sito web

Per partecipare: costanza.travaglini@liceomarinelli.edu.it 

Immagine

AGENDA: Ricercare informazioni per produrre nuova informazione (BiblioPride e ISLM 2021)

(locandina dell’evento)

Nell’ambito del progetto di lettura estiva condivisa, di ricerca e di produzione audio/video, “Escursioni tra/con le pagine di Ilaria Tuti”, sviluppato dalla Cattedra di Bibliografia e Biblioteconomia dell’Università Roma Tre e dal LS “Marinelli” di Udine e il suo Dipartimento Biblioteca, in collaborazione con AIB FVG, grazie alla collaborazione con Wikimedia Italia, si svolgeranno due incontri dal taglio laboratoriale sulla ricerca, selezione e rielaborazione obiettiva e critica delle informazioni, che vedranno gli studenti partecipanti veri e propri protagonisti, nonché attivi contributori allo sviluppo di conoscenza condivisa.

Gli incontri rientrano nel programma delle iniziative del “Bibliopride 2021” e dello “ISLM – International School Library Month | Mese internazionale della biblioteca scolastica 2021”.

Programma di massima

Presentazione – Costanza Travaglini (LS Marinelli)

Introduzione – Luisa Marquardt (Università Roma Tre) ed Elisa Callegari (AIB FVG)

Ricercare informazioni per produrre nuova informazione – Luigi Catalani (Polo bibliotecario di Potenza, AIB e Wikimedia Italia) – Saranno trattati i seguenti argomenti: Presentazione dei progetti Wikimedia; Definizione delle licenze d’uso; Illustrazione dei cinque pilastri di Wikipedia; Registrazione guidata di tutti i partecipanti su Wikipedia; Firma dei partecipanti nella pagina wiki del progetto; Descrizione della struttura di una voce di Wikipedia; Guida alla modifica di una voce (visual editor e wikitesto); Guida alla creazione di una voce (criteri di enciclopedicità, utilizzo delle fonti); Creazione guidata di una pagina di prova per ciascun partecipante; Sessione di scrittura collaborativa per lo sviluppo della voce di Wikipedia dedicata a Ilaria Tuti e di altre voci correlate; Caricamento guidato di immagini del territorio (paesaggi, monumenti ecc.) su Wikimedia Commons.

Discussione e conclusioni

Area collaborativa in Wikimedia dedicata al progetto.

AGENDA: seminario virtuale asincrono sulla biblioteca scolastica

RUBINO_locandina convegno

Il tempo corrente, in un certo senso, sospeso e recluso che stiamo vivendo (di cui non conosciamo con certezza la fine e con questa il rientro progressivo a una forma di “normalità”), può essere utilmente impiegato anche per approfondire alcuni argomenti perché di interesse personale o professionale, oppure perché comunque rientranti in un curricolo di studi universitari.

La Sezione biblioteche scolastiche dell’IFLA (http://www.ifla.org), la Federazione internazionale delle associazioni e istituzioni bibliotecarie, avrebbe dovuto svolgere l’incontro semestrale a Roma dal 30 marzo al 6 aprile e, con l’occasione, riunendosi esperti da varie parti del mondo, per giovedì 2 aprile, era stato organizzato il seminario internazionale “The Evolving Concept Of ‘School Library’ and Its Profession” (ECOSLIProf), con lo scopo di approfondire i diversi modi con i quali biblioteche e bibliotecari scolastici affrontano i continui cambiamenti, cercando di fornire alla comunità scolastica ed, eventualmente, a quella territoriale, servizi e attività significativi ed efficienti.

A causa dell’evolversi della pandemia COVID-19, l’incontro semestrale in presenza è stato posticipato di un anno, ad Aprile 2021, ma il lavoro fatto per il seminario internazionale non è stato disperso, ma ha reso l’iniziativa “virtuale”, nel senso che il programma, il profilo dei relatori e i materiali (in inglese e in italiano), sono liberamente accessibili a partire dall’URL: https://ecosliprof.blogspot.com/

Il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre e l’IFLA School Libraries Section, con AIB, Biblioteche di Roma, Forum del Libro, IASL e IBBY Italia, e il supporto di OCLC e MLOL, vi invitano quindi a visionare i materiali con la speranza che possano essere utili e stimolino nuove idee e progetti.

Immagine

AGENDA: Progetto europeo The Living Book – Convegno conclusivo su: Augmenting Reading for Life (Roma 6-7/06/2019)

Living_book_ok

Il 6 e il 7 giugno prossimi, nell’Aula Volpi del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre (via Castro Pretorio 20 – 00185 ROMA), si terrà – in lingua inglese – il convegno su “Augmenting Reading for Life” (conclusivo del Progetto europeo “The Living Book“), organizzato dal Forum del Libro in collaborazione con il citato Dipartimento.

Il programma definitivo del convegno è disponibile QUI.

La partecipazione è libera, previa iscrizione tramite Eventbrite entro le ore 12:00 del 5 giugno 2019.

living-book-programma-1-

living-book-programma-2bis.jpg

 

Agenda: IFLA WLIC 2017 (19-25/08/2017)

web-version-medium_261-921L’83a conferenza mondiale dell’IFLA si terrà in Polonia, a Wroclaw, dal 19 al 25 agosto prossimi sul tema “Libraries. Solidarity. Society” (Biblioteche. Solidarietà. Società).

Il programma è molto articolato e in grado di soddisfare i bibliotecari delle varie tipologie. Molti gli appuntamenti organizzati dalle varie sezioni – Ragazzi, Scolastiche, Multiculturali, Information Literacy ecc.-  che possono risultare interessanti per i lettori di questo blog. Per maggiori dettagli visitare il sito della conferenza e consultare il programma.

L’Italia sarà presente con una delegazione coordinata dall’AIB – Gruppo internazionalizzazione, che si incontrerà il 20 agosto per fare il punto sui lavori delle varie sezioni e gruppi in cui sono presenti membri italiani; gli stessi, al rientro, condivideranno le novità attraverso l’AIB e altri canali. Vi terremo informati!

Agenda: seminario sulla biblioteca scolastica (Roma, 16.06.2016, ore 16)

Si riaccendono i riflettori sulle biblioteche scolastiche. La biblioteca scolastica è infatti al centro dell’Azione #24 del Piano Nazionale Scuola Digitale (varato con il D.M. 851 del 27.10.2015). Ma in quali modi essa può contribuire all’educazione digitale (e non solo)? Come dovrebbero essere ripensati gli spazi, le collezioni, i servizi? Quali sono le esperienze più innovative o significative nel settore? Cosa dicono le associazioni internazionali IFLA e IASL?

La Cattedra di Bibliografia e Biblioteconomia del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre invita a partecipare a un incontro dal taglio seminarialevalido come tirocinio interno e aggiornamento professionale, per riflettere su (e tentare di rispondere a) questi e altri quesiti.

L’incontro si svolgerà nella sede di Piazza della Repubblica 10, 00185 ROMA, presso l’Aula 3 sita al 2° piano.

Rilascio dell’attestato (su richiesta) a fine incontro. Per ragioni organizzative è gradita una mail di adesione a luisa.marquardt@uniroma3.it.

Agenda: IASL 2015

BannerMancano circa 3 mesi all’avvio della 44^ Conferenza annuale internazionale della IASL che, unitamente al 17^ Forum della ricerca in biblioteconomia scolastica, si terrà a Maastricht dal 28 giugno al 2 luglio 2015, sotto il coordinamento di Lourense Das, già Director Europe for IASL (per due mandati dal 2003 al 2009).

La conferenza IASL è un appuntamento assolutamente da non perdere per chi si occupa di promozione lettura, di educazione all’information literacy, alla ricerca, alla lettura, di cooperazione e advocacy bibliotecaria, nuove metodologie didattiche, gaming e molto altro! Informazioni e programma sono disponibili QUI.

Da non trascurare: per i lettori di Biblioragazzi vi è la possibilità di ottenere particolari condizioni sulla quota di partecipazione (per informazioni contattare il Director Europe for IASL all’indirizzo: luisa.marquardt@gmail.com).

Biblioteca di Bella: non chiudetela!

biblio010Riceviamo e diffondiamo l’appello contro la chiusura della biblioteca dell’Istituto Comprensivo di Bella (PZ) che nel corso degli anni si è affermata come un polo culturale e di aggregazione sociale, promuovendo tante iniziative di qualità di promozione della lettura e di information literacy, e più volte è stata citata tra le buone pratiche da diffondere.

NON CHIUDETECI LA BIBLIOTECA!

Il lunedì e il giovedì, dalle 10.00 alle 12.00, un gruppo di bambini e ragazzi attende davanti all’ingresso della biblioteca scolastica “A.Malanga” di Bella (PZ), la maestra Clementina Grieco che, anche nei mesi di giugno, luglio e agosto, offre gratuitamente il suo tempo per dare la possibilità ai ragazzi di leggere e consultare libri e riviste, effettuare il prestito, collegarsi ad internet e fare ricerche, ascoltare musica, mettersi in comunicazione via Skipe con i compagni che sono in vacanza al mare o in montagna.
Alcuni si siedono ai tavoli, mettono in ordine libri e quaderni e cominciano a fare i compiti per le vacanze. Lavorano insieme, si consultano, si aiutano, si confrontano. La maestra Clementina e il professor Mario Priore, responsabile della biblioteca, sono a disposizione per consigliare, aiutare, indirizzare.
E la biblioteca diviene luogo di lettura, di riflessione, di concentrazione. E i ragazzi assaporano la lentezza dell’approfondimento, la bellezza della cura senza approssimazione.
Dopo un poco arrivano i lettori incalliti. Hanno bisogno di altri libri in prestito perché quelli che hanno preso la settimana scorsa li hanno divorati. Sono ragazzi di diverse fasce d’età, spesso accompagnati da genitori e nonni, alla ricerca di nuove proposte di lettura per la settimana successiva. Si discute sui libri letti, sulle preferenze accordate ai diversi protagonisti. Qualcuno porta i propri libri personali da scambiare con altri, perché spesso capita, con i divoratori di libri, che la biblioteca esaurisca le novità. E la lettura diventa per loro compagna di vita.
biblio012Quando chiedi perché vengono in biblioteca ti rispondono che gli ambienti sono curati e gradevoli, che c’è tanto spazio, che gli arredi sono belli e colorati e che dentro quello spazio grande, ma raccolto, ci trovano l’atmosfera giusta per lavorare e per concentrarsi. Raccontano che amano cercare, sfogliare, prendere i libri che sono a portata delle loro mani e non chiusi a chiave in scaffali irraggiungibili. I più piccoli vogliono sedersi sul grande tappeto con i cuscini e ascoltare le storie, ma anche leggerle da soli seduti o sdraiati. E poi c’è internet, con i computer e qualche ipad a disposizione per navigare e soddisfare curiosità e voglia di informarsi.
È questa la bibliomediateca scolastica dell’I.C. di Bella, luogo di vita e di cultura.
È la biblioteca delle 5 edizioni del Premio Nazionale di Letteratura per ragazzi, dei 7 Tornei di lettura tra 15 scuole in rete, dei moltissimi autori e illustratori che incontrano ogni anno migliaia di ragazzi con i loro familiari, i docenti, le diverse comunità.
È la biblioteca delle oltre 10000 presenze all’anno, il cuore della scuola, il riferimento principale di alunni e docenti che leggono, imparano insieme come si fa ricerca, come si documentano le attività didattiche, come si producono booktrailers e cortometraggi a partire dai libri letti. È la biblioteca dei laboratori di scrittura e illustrazione.
È la biblioteca portata ad esempio di buona pratica nel recente Forum del libro di Bari, fatta oggetto di attenzione da Ilaria Sotis nella trasmissione La radio ne parla su Radiouno; la biblioteca che sa coniugare libro e tecnologie, come ha testimoniato Antonella Agnoli su Radio Vaticana in una puntata di Punto e a capo.
Anche la biblioteca scolastica di Bella vive dal mese di aprile 2014 un periodo molto difficile. E’ sempre più difficile tenerla aperta perché le due addette alle pulizie, che nel tempo si sono formate in diversi corsi di aggiornamento e hanno imparato a catalogare i libri, a gestire il catalogo on line, il prestito e il supporto tecnico per alunni e docenti, sono personale ex LSU, lavoratori precari nelle scuole da almeno 10 anni, che assicurano non più 36 ore a settimana di lavoro, ma solo 7. Già, poco più di un’ora al giorno, perché la ditta che è subentrata con un appalto Consip ha offerto un ribasso del 60%, riducendo le ore di lavoro del personale che, nel frattempo, viene impiegato in altre scuole per imbiancare le aule.
Da aprile in cassa integrazione forzata (con fondi regionali) e nei mesi di luglio e agosto a pitturare scuole.
È proprio cosi, purtroppo. E da settembre sarà ancora peggio, perché la nostra è una scuola a tempo pieno e deve assicurare prioritariamente il servizio di pulizia e vigilanza.
Ma oggi si preferisce un improvvisato imbianchino ad una biblioteca aperta e funzionante!
E ancora una volta, in questa Italia in crisi, nella scuola pubblica italiana con sempre meno fondi, la cultura, la bellezza divengono superflue, non necessarie. Le Istituzioni, poi, contraddicono se stesse: hanno offerto fondi per l’apertura, ne riconoscono (a parole) l’importanza, ma ne decretano (nei fatti) la fine.
Quest’anno, durante l’estate bellese 2014, nella settimana della cultura voluta dall’Amministrazione comunale, dal 18 al 23 agosto, i ragazzi della scuola di Bella presenteranno in piazza i corti che hanno ideato leggendo i libri del Torneo, partecipando a Ciak Junior a Treviso, mettendo in scena i prodotti dei laboratori di scrittura che raccontano l’Iliade in maniera ironica e leggera, leggendo brani dai libri che hanno amato di più.
E’ proprio per questo che le biblioteche non si devono chiudere. Le giovani generazioni per crescere hanno bisogno di biblioteche, luoghi di vita e di confronto. Gli anziani sempre più soli hanno bisogno di biblioteche per raccontare le loro esperienze e sentirsi a vivi, necessari. Le mamme hanno bisogno di biblioteche per dimenticare la fatica e le preoccupazioni con l’ultimo romanzo, magari anche rosa, e forse leggermente “hot”.
Non abbiamo nessuna intenzione di cedere, continueremo la nostra battaglia. Aiutateci.
Bella 31 luglio 2014.
Mario Coviello, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Bella (PZ)
Mario Priore, responsabile della Biblioteca Scolastica dell’I.C. di Bella (PZ)”

Felice 2014 (e occhio agli appuntamenti internazionali di rilievo!)

Auguri per un nuovo anno particolarmente positivo per tutto il mondo del libro (di carta e no), delle professioni collegate (biblioteche, librerie, case editrici ecc.) e dei suoi abitanti – “forti” o “deboli” che siano -, i lettori!

Ecco un quadro dei principali eventi internazionali di interesse per i bibliotecari scolastici e per ragazzi (e non solo). Importante: chi intende presentare un contributo alle conferenze (in ordine cronologico) IFLA, IASL, IBBY, ECIL, prenda visione, nei rispettivi siti, delle date di scadenza (alcune molto vicine) entro cui proporre l’abstract dell’intervento.

Ecco alcuni “call for papers”:

In particolare, dal programma IFLA, segnaliamo:

IFLA SL: “School Libraries on the agenda: Advocacy initiatives from around the World” (scadenza: 3.02.2014). Info: http://www.ifla.org/node/8236

IFLA LibChYA: “Content creation and publishing in libraries, for and/or with children and young adults” (scadenza: 15.02.2014). Info: http://www.ifla.org/node/8245

IFLA Satellite in Limerick (14-15.08.2014): “Facing the Future: Librarians and Information Literacy in a Changing Landscape” (scadenza 28.02.2013): http://www.iflasatellitelimerick.com/

IFLA Satellite in Paris (23.08.2014): “15 to 20 year olds reading across the world: Why? Where? How?” (scadenza ) Info: http://www.ifla.org/node/8207

Immagine

Digital Readers Camp

digital-readersInteressati alla lettura e alla sua promozione ai tempi del web? Non dimenticate di dare un’occhiata a questo post  (pubblicato su “Le letture di Biblioragazzi”) riguardo al Digital Readers Camp, svoltosi a Rozzano (MI) il 17 scorso.

Tra cultura informatica e competenze informative: un convegno a Lione (21 e 22 maggio 2013)

vignette-emiconfIl Ministero dell’istruzione francese organizza un convegno nazionale sul rapporto tra l’educazione informatica, l’educazione alla competenza informativa e mediatica e le biblioteche scolastiche, presso l’ENS di Lione nei giorni 21 e 22 maggio 2013.

Programma disponibile all’URL: http://emiconf-2013.ens-lyon.fr/

AGENDA: I martedì della salute (Roma, 22 gennaio 2013)

Al via la 3. edizione de “I martedì scuola&salute”, organizzati dall’Istituto Superiore di Sanità (c/o ISS, Ingresso: via del Castro Laurenziano, 10) e articolati in incontri informativi a cadenza mensile rivolti ai docenti delle scuole secondarie (ma anche ai bibliotecari che si occupano di tematiche legate alla salute, alla prevenzione ecc.). L’obiettivo è avvicinare il mondo della scienza e della ricerca a quello della scuola. Si vuole in questo modo rispondere ad uno dei compiti dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): la formazione e la diffusione di informazione e di cultura scientifica al fine di promuovere la salute.

Per l’anno scolastico 2012-2013, il filo conduttore dei temi scelti è lo stile di vita
nelle sue diverse espressioni allo scopo di fornire spunti per un’azione didattica a scuola di interesse per insegnanti e studenti.
L’iniziativa è articolata in moduli indipendenti.La partecipazione è gratuita.
Sarà rilasciato un attestato per ogni incontro.

È necessario inoltrare una domanda di partecipazione per ogni incontro.Per iscriversi inviare una e-mail a grupposcuola.sae@iss.it.
Ad ogni seminario interverranno ricercatori dell’ISS, esperti di ogni specifico settore.
Gli incontri (della durata di circa due ore ciascuno) si terranno di martedì alle ore 15.00, presso l’ISS, a partire dal mese di gennaio 2013, secondo il seguente calendario:

  1. 22 gennaio: Stili di vita: l’alleanza con la scuola per scelte consapevoli e salutari. Interviene Barbara De Mei c/o Aula Marotta.
  2. 19 febbraio: Viaggio tra cosmesi e decorazioni corporee (tatuaggi e piercing). Intervengono: Alberto Renzoni, Antonia Pirrera/Francesco Novello, Daniela De Orsi, Roberta Marcoaldi c/o Aula Marotta.
  3. 5 marzo: La prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse negli adolescenti. Interviene Anna Luzi c/o Aula Marotta
  4. 26 marzo:  Progettare un intervento di prevenzione delle dipendenze nella scuola. Il fumo di tabacco. Interviene Enrica Pizzi c/o Aula Marotta
  5. 23 aprile: Qualità e sicurezza delle spiagge. Interviene Enzo Funari c/o Aula Marotta.
  6. 14 maggio: Salute globale e disuguaglianze. Interviene Daniela Marsili c/o Aula Bovet.

Il calendario degli incontri potrebbe subire delle variazioni che saranno comunicate per e-mail.

AGENDA: Incontro su biblioteca scolastica e promozione lettura (Roma, 23.10.2012, ore 17)

Il 23 ottobre 2012, nell’ambito delle manifestazioni per l’International School Library Month (Mese internazionale della biblioteca scolastica), si terrà alle ore 17 presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma (via Nazionale) nello spazio Forum, con ingresso da via Milano, alle ore 17, l’incontro per “Una Biblioteca In Ogni Scuola” e la campagna “I libri? Spediamoli a scuola!” con la partecipazione di Corrado Augias, Giuseppe Laterza e altri. Maggiori informazioni all’URL http://www.ilibrispediamoliascuola.it/.

A richiesta degli interessati, a fine incontro verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

EMMILE (Milano, 27-29.02.2011): iscrizioni aperte

Sono aperte le iscrizioni al convegno EMMILE in Libraries and Beyond – European Meeting on Media and Information Literacy Education (Milano, Auditorium Regione Lombardia, 27-29.02.2011). È assicurata la traduzione simultanea da/in italiano. L’accesso al convegno è libero, previa registrazione (scad. 10 febbraio 2012).

Youth-Serving Libraries in Japan, Russia, and the United States

I bibliotecari scolastici e per ragazzi possono trovare spunti interessanti e informazioni utili nel nuovissimo Youth-Serving Libraries in Japan, Russia, and the United States, curato da Lesley S.J. Farmer, in collaborazione con Natalia Gendina e Yuriko Nakamura. Il libro, appena pubblicato da Scarecrow, in 368 dense pagine fa il punto della situazione nei tre paesi, descrivendo lo sviluppo dei servizi bibliotecari per ragazzi pubblici e scolastici, nel contesto politico, educativo e storico-sociale di Giappone, Russia e Stati Uniti.  I diversi capitoli illustrano raccolte e servizi di rilievo nei rispettivi paesi, mostrano come i bibliotecari affrontino il cambiamento tanto all’interno della loro cultura quanto  a seguito di disastri  naturali. Sono inoltre affrontati temi come l’information literacy, la lettura in un mondo multimediale e l’influenza incombente delle tecnologie. Il testo si rivolge a bibliotecari che operano in servizi dedicati all’utenza giovanile, a formatori di bibliotecari, e a quanti si occupano di biblioteconomia internazionale e per ragazzi.

Digital Literacy: un sito pieno di risorse utili

È on line il nuovo sito governativo statunitense sulla Digital Literacy, pieno di informazioni utili, risorse interessanti e molto altro.

AGENDA: EMMILE (Milano, 27-29 Feb. 2012)

Un interesse crescente riscuotono le tematiche legate alla competenza informativa e mediatica, e, più in generale, all’uso competente e consapevole dell’informazione. Su questi temi verte il convegno internazionale, “EMMILE in libraries (and beyond)”, European Meeting on Media and Information Literacy Education (Convegno europeo sulla competenza informativa e mediatica), dal 27 al 29 febbraio 2012 a Milano, presso Palazzo Lombardia, sede della Regione Lombardia.

Il convegno, reso possibile dalla fattiva collaborazione di una pluralità di istituzioni (tra cui Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Sett. Biblioteche) e associazioni (IASL, IFLA, AIB), intende affrontare vari aspetti legati all’educazione alla competenza informativa e mediatica (MIL – Media and Information Literacy) nelle biblioteche di diversa tipologia (scolastiche, pubbliche, universitarie ecc.), ma anche in altri contesti: destinatario dell’incontro è un pubblico ampio, costituito non soltanto dai bibliotecari già impegnati in progetti e attività di Information Literacy, ma anche a quanti – docenti, ricercatori, formatori ecc. – interessati al tema della competenza informativa necessaria per una cittadinanza (anche digitale) attiva e partecipe.

Il programma prevede relazioni, attività laboratoriali (tra cui quelle legate al MIL curriculum rilasciato dall’UNESCO e ai moduli del progetto europeo EMPATIC) e presentazioni di poster.

Quanti sono interessati a presentare un poster inerente a progetti, attività, ricerche nel settore MIL, leggano le indicazioni http://emmile.wordpress.com/emmile-poster-session/ (N.B.: scadenza presentazione proposte: 15 gennaio 2012).

La partecipazione è libera ma, per ragioni organizzative, l’iscrizione è obbligatoria (entro il 10.02.2012).

Grazie alla collaborazione del Goethe-Institut Mailand è assicurata la traduzione simultanea (inglese, italiano, tedesco).

Informazioni all’URL: http://emmile.wordpress.com/

L’attestato di partecipazione sarà rilasciato a fine convegno. E’ stato richiesto l’esonero per il personale docente e dirigente.

Information Literacy in the Wild

Segnaliamo con molto piacere che è stato appena pubblicato il volume “Information Literacy in the Wild”, curato da Kirstin Fontichiaro e realizzato dai suoi allievi dell’università del Michigan.  La pubblicazione è disponibile su Smashwords per e-reader all’URL: http://www.smashwords.com/books/view/115254 o in PDF all’URL: http://bit.ly/infowild. Un bel grazie alla dinamica Kirstin e ai suoi studenti!

Biblioteche per ragazzi e giovani adulti in Germania

Dal nostro inviato a Berlino, apprendiamo che nell’ambito del progetto “BooX!”, promosso dal Goethe-Institut Italien, in collaborazione con varie istituzioni, si è svolta dal 7 al 9 novembre una …”maratona” bibliotecaria che ha toccato, con ritmi sostenuti, varie biblioteche di Amburgo e Berlino che si sono distinte negli ultimi anni nel settore dei servizi bibliotecari per ragazzi e giovani adulti.

La delegazione italiana – composta da una dozzina di responsabili di biblioteche per ragazzi e guidata da Christina Hasenau (Goethe-Institut Roma) con Beate Neumann (Goethe-Institut Milano) e l’interprete Soledad Ugolinelli – ha avuto l’opportunità di conoscere di persona le diverse principali realtà di Amburgo e Berlino (alcune delle quali presentate in Italia in occasione di convegni e seminari) e di partecipare a uno stimolante incontro dal taglio laboratoriale con Jule Pfeiffer-Spiekermann.  

Queste in sintesi le tappe della intensa visita di studio: 

  1. Amburgo: Hoeb4U ; la biblioteca di quartiere Elbvororte; la  Literaturhaus, con particolare riferimento al programma di attività culturali per giovani adulti; infine, la Biblioteca centrale per ragazzi “Kibi” (la Kinder Bibliothek, ubicata nella sede centrale di Bücherhallen Hamburg., il sistema bibliotecario comunale di Amburgo).
  2. Berlino: Hallescher Komet , la biblioteca per bambini e ragazzi ubicata nell’Amerika Gedenk Bibliothek; la Biblioteca familiare interculturale “Wilhelm-Liebknecht”-“Namik-Kemal“; la Bezirkszentralbibliothek Friedrichshain-Kreuzberg; infine, l’incontro, presso la Biblioteca di Spandau, con una rappresentanza (ben determinata e critica) – coordinata da Gisela Rhein, bibliotecaria piena di entusiasmo e passione – della giuria dei giovani  (12-19 anni) del Premio tedesco per la letteratura per ragazzi.
  3. Berlino (c/o Direzione del Goethe-Institut):  incontro-laboratorio sul fumetto con l’illustratrice e autrice di graphic novel Jule Pfeiffer-Spiekermann, fondatrice – assieme a una bibliotecaria per ragazzi – dell’Associazione culturale “Pinselfisch“, molto attiva nella promozione della lettura attraverso laboratori sul fumetto e sul graphic novel per tutte le età (adulti compresi).                                                                                   La “tre giorni” in questione è stata una visita sicuramente stimolante, che suscitato tante  riflessioni nei partecipanti e ha evidenziato la diversità delle soluzioni a seconda del contesto di riferimento delle varie biblioteche e degli obiettivi dei singoli progetti : per esempio, alcune biblioteche si propongono di essere intenzionalmente alternative alla scuola (come nel caso della Hoeb4U, nata come spazio “altro” rispetto ai doveri scolastici, ma non per questo meno importante come stimolo agli interessi più diversi), altre sono più strettamente legate al curricolo, tutte però concorrono a stimolare la lettura, lo spirito critico, l’apprendimento lungo il corso della vita.