Archivi tag: lettura

AGENDA: International Literacy Day (8 settembre): 50° anniversario

ILD-2016.jpgL’8 settembre di ogni anno ricorre l’International Literacy Day, la giornata mondiale dell’alfabetismo, istituita dall’Unesco nel 1965 e ratificata nel 1966 con lo scopo di sollecitare scuole, comunità locali, organizzazioni a impegnarsi in tale giorno per far aumentare nei diversi contesti (familiare, scolastico ecc.) una maggiore consapevolezza riguardo  all’importanza della capacità esperta di lettura e alla necessità di sostenere l’alfabetizzazione nei paesi emergenti, spesso teatro anche di conflitti, sfruttamento ecc.

Quest’anno si celebra il 50° anniversario. Per l’occasione l’Unesco ha organizzato l’evento celebrativo “Reading the Past, Writing the Future” (Leggere il passato, scrivere il futuro)che si terrà l’8 e il 9 settembre a Parigi con questo programma (di massima).

Molte sono le organizzazioni no profit che si impegnano in attività di raccolta fondi: per esempio, “The World Literacy Foundation” ha varato per il 2016 la campagna “The Sky’s The Limit” (Il limite è il cielo). I proventi servono per finanziare vari progetti (tra i quali l’istituzione di biblioteche di comunità),

AGENDA: Una “domenica di carta” al CEPELL (Roma 11 ottobre 2015)

1book41Domenica 11 ottobre 2015, nell’ambito della manifestazione “Domenica di carta 2015”, il Centro per il libro e la lettura rimarrà aperto al pubblico ospitando nella palazzina del Museo “H.C. Andersen” una giornata all’insegna della lettura, secondo il seguente programma:

ore 10 -12: La mattina dei piccoli

Stamattina …viene a trovarci Alice

Lewis Carroll e la sua Alice nel paese delle meraviglie saranno i protagonisti di un excursus attraverso il celebre libro che da 150 anni dalla sua prima pubblicazione fa volare la fantasia dei bambini e incanta con le sue storie bizzarre e surreali.

Letture di Francesca Gatto

N.B. Ogni bambino è pregato di portare un cuscino.

Ore 16.30- 18.30   Il pomeriggio degli adulti

“Chi ben comincia ….

In occasione della presentazione del numero 2-4/2014 de “Libri e riviste d’Italia“, a cura del Centro per il Libro e la Lettura, l’autrice Michela Monferrini converserà con due dei protagonisti della pubblicazione, gli scrittori Lia Levi e Francesco Costa, a proposito del loro esordio letterario. Notizie, aneddoti, curiosità, riflessioni sui libri Una bambina e basta di Lia Levi e La volpe a tre zampe di Francesco Costa.

Letture di Francesca Gatto

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Si può prenotare scrivendo a: francescamaria.gatto@beniculturali.it o telefonando ai numeri 06 684089 40-36

Centro per il libro e la lettura, Museo H.C. Andersen

Via Pasquale Stanislao Mancini, 20 – Roma

www.cepell.it

AGENDA: A scuola si legge! Firenze, 24 ottobre 2015

2820619

In programma a Firenze, nel Palazzo dei Congressi/Palazzo Affari, sabato 24 ottobre 2015, una grande manifestazione discuterà di lettura e dei vari aspetti problematici, come il calo dei lettori, la sfida tecnologica, le scarse competenze di lettura ecc. Cosa può fare la scuola? A questa e a molte altre domande interverranno esperti, autori, operatori del settore che porteranno il loro contributo teorico e pratico all’evento “A scuola si legge!”, organizzato da Giunti Scuola.

Consulta qui il PROGRAMMA (in PDF)

Agenda: Libri come: la scuola al centro (Roma, 12-15 marzo 2015)

libri-comeTorna a Roma la manifestazione “Libri Come”, la Festa della lettura curata da Marino Sinibaldi, in programma dal 12 al 15 marzo 2015 all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con il coinvolgimento di tante realtà, tra cui quella delle Biblioteche di Roma, che si ritroveranno con autori, artisti ecc. sul tema della scuola e della centralità del suo ruolo, che saranno affrontati da più punti di vista, secondo il seguente programma.

 

Sondaggio sui libri digitali

Ancora due settimane per completare il sondaggio sull’uso dei libri digitali con bambini e ragazzi proposto da AIB, Filastrocche.it, Happi ideas, Mamamò, Nati per Leggere. L’idea è quella di raccogliere dati e impressioni a proposito di cosa ne pensano genitori, insegnanti, bibliotecari dei libri digitali per ragazzi, se li usano, cosa vorrebbero, in modo da aprire un’ulteriore riflessione sullo stato dell’arte (specie in Italia).

I risultati saranno presentati durante la giornata bolognese del TOC il 24 marzo e durante un incontro in Fiera lunedì 25 marzo alle ore 12 presso lo stand AIB.

Il sondaggio lo trovate qui. Grazie in anticipo per l’aiuto 🙂

Agenda: Leggere per saper leggere la realtà: una politica per il libro e la lettura (Torino, 3.02.2013)

3 FEBBRAIO 2013

ISTITUTO “A.AVOGADRO” – VIA ROSSINI 18 – TORINO

Leggere per saper leggere la realtà: una politica per il libro e la lettura

La lettura è uno strumento di crescita e di condivisione, uno strumento per acquisire le competenze necessarie ad esercitare i propri diritti di cittadinanza nella società del XXI secolo. Occorrono politiche pubbliche a sostegno del libro e della lettura, incentrate sulla scuola, sulle librerie e sulle biblioteche, presidi essenziali di un’azione che veda impegnati gli operatori del settore, le amministrazioni locali, il mondo dell’associazionismo e del volontariato.

A chi si candida per governare il Paese chiediamo un impegno forte in questa direzione, approvando una legge organica e avviando un piano di promozione della lettura sul territorio.

L’incontro è promosso dall’Associazione Forum del libro
in collaborazione con AIB Piemonte, Istituto di Istruzione Secondaria “A. Avogadro” – Torino e Torino Rete Libri

Programma

Ore 10.30-13.00

Una legge per leggere

Presentazione e discussione delle proposte per una politica del libro e della lettura.

Introduce e coordina: Giovanni Solimine (presidente dell’Associazione Forum del libro)
Intervengono:
Marina Bertiglia (esperta di comunicazione), Antonella Biscetti (referente di Torino Rete libri), Maurizio Braccialarghe (assessore alla cultura del Comune di Torino), Cecilia Cognigni (presidente della sez. Piemonte dell’Associazione Italiana Biblioteche), Nadia Conticelli (coordinatore dei presidenti delle circoscrizione di Torino), Michele Coppola (assessore alla cultura della Regione Piemonte), Tommaso De Luca (dirigente dell’ITIS Avogadro), Umberto D’Ottavio (assessore all’istruzione della provincia di Torino), Stefano Parise (presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche), Livio Pepino (direttore editorale Edizioni Gruppo Abele) e tanti insegnanti, bibliotecari, editori, scrittori ed operatori del libro e della cultura.
Sono stati invitati candidati di diverse aree politiche.

Ore 14.00-17.00

Le librerie italiane tra crisi e nuove prospettive

Discussione sul ruolo delle librerie.

Introduce e coordina: Rocco Pinto (associazione Forum del Libro)
Intervengono
: Claudio Aicardi (libreria Gulliver di Torino), Ludovico Boragno (vice presidente dell’Associazione Librai Italiani), Giuseppe Culicchia (scrittore), Massimo D’Anella (cooperativa libraria Celid), Ernesto Ferrero (direttore editoriale salone del libro di Torino), Giuseppe Laterza (editore), Pieranna Margaroli (libreria Margaroli di Verbania), Michela Murgia (scrittrice, progetto Lìberos), Andrea Ribet (presidente Claudiana), Silvana Sola (libreria dei ragazzi di Bologna) e tanti librai provenienti da tutta la regione e da altre parti d’Italia.
E’ stato invitato Piero Fassino, sindaco di Torino.

Per seguire l’evento sui social network dell’Associazione Forum del Libro:

www.facebook.com/AssociazioneForumDelLibro

https://twitter.com/ForumdelLibro

 Info e contatti: Associazione Forum del Libro www.forumdellibro.org info@forumdellibro.org ; tel. 011 19923177 – tel. 349 8356531

AGENDA: Perché almeno 333.333 Napoletani leggono libri? (Napoli, PAN, 15 dicembre 2012)

Vi segnaliamo  “Perché almeno 333.333 Napoletani leggono libri?“, convegno organizzato dal Comune di Napoli e dall’Associazione Forum del Libro, che si svolge sabato 15 dicembre 2012, dalle 16.30, a Napoli, presso e con il PAN (Sala Convegni Palazzo delle Arti, via dei Mille, 60).

Alcuni dei protagonisti della vita culturale napoletana si interrogheranno su cosa si può fare per sostenere la cultura e perché farlo, a partire dal dato piuttosto stupefacente, ricavabile dall’ultimo censimento dell’ISTAT, su un 37/38% dei napoletani lettori di libri, nonostante la una vita sempre più affannosa e convulsa. Dove mai troveranno il tempo per concentrarsi proprio su un libro? Cosa e perché si può fare per rispondere alla domanda di lettura?