Archivi categoria: Premi

Premio Andersen 2013 a Carla Ida Salviati

Il Premio Andersen 2013 è stato attribuito a Carla Ida Salviati (a cui vanno i nostri sinceri rallegramenti per il meritato riconoscimento), con le seguenti motivazioni:

“Per l’originale e meditata attività di studiosa di letteratura per l’infanzia, capace di spaziare dalle vicende dell’editoria italiana al profilo storico di autori e momenti, dallo studio dei generi letterari alla riflessione sul ruolo delle biblioteche civiche e scolastiche. Per l’intelligente e inesauribile attività svolta nel campo della promozione alla lettura vista anche come occasione costante di impegno civile a favore delle giovani generazioni.”

La giuria del “PREMIO ANDERSEN – PROMOZIONE DELLA LETTURA” è composta da Pino Boero (Università di Genova), Barbara Schiaffino, Walter Fochesato, Anselmo Roveda (rivista Andersen), Anna Parola (Libreria dei Ragazzi di Torino).

La cerimonia di premiazione si svolgerà al Museo Luzzati nel Porto Antico di Genova sabato 25 maggio, a partire dalle ore 15.00.

L’edizione 2013 del Premio Andersen si svolge nell’ambito dell’iniziativa “Amo chi legge… e gli regalo un libro – a Genova”, promossa per Il Maggio dei Libri da AIE-Associazione Italiana Editori con il Comune di Genova – Assessorato Cultura e Turismo e Assessorato Scuole, Sport e Politiche Giovanili – e la rivista Andersen, che coinvolgerà tra il 23 e il 27 maggio l’intero territorio cittadino genovese con numerosi incontri di autori nelle scuole, nelle biblioteche, nelle librerie, nei musei e in altri spazi della città.

Il Premio Gigante delle Langhe

giganteLa fine di novembre porta sulle colline di Langa, da undici anni, una festa di libri: la giornata di premiazione del Premio Il Gigante delle Langhe che vede la conclusione del lavoro delle giurie dei ragazzi che votano i “giganti” da premiare. Quest’anno una giuria speciale che, insieme ai ragazzi delle scuole dell’Alta Langa e da gruppi di giovani lettori coordinati da biblioteche civiche sparse sul territorio nazionale (Peimonte, Valle d’Aosta, Liguria, Emilia Romagna, Campania, Marche, Basilicata, Puglia, Sardegna), ha visto anche la partecipazione dei ragazzi italo-argentini della scuola “Dante Alighieri” di Santa Fe.

Per la Sezione Narrativa – Categoria Infanzia sono stati assegnati due Primi Premi Ex Aequo a entrambi i finalisti, Carla Ciccoli per il libro “La guerra degli scoiattoli”, edito da Piemme, e a Gionata Bernasconi con “Lucia e il brigante”, pubblicato da Einaudi. Il Premio Narrativa – Categoria Adolescenza è stato assegnato a Andrea Gentile con il libro “Volevo nascere vento” (Mondadori) che ha avuto la meglio sull’americana Clare Vanderpool finalista con “L’indimenticabile estate di Abilene Tucker” (EDT). Il Premio Emanuele Luzzati per l’Illustrazione è stato assegnato a Thè Tjong Khing con il libro “Tortintavola” edito da Beisler ed è stato consegnato personalmente da Sergio Noberini, Direttore del Museo Luzzati di Genova, che da anni collabora con “il Gigante delle Langhe”.

Questo premio rappresenta una delle buone pratiche che fanno promozione della lettura sul territorio offrendo ai ragazzi la possibilità di conoscere buoni libri, di sentirsi coinvolti nelle decisioni e di incontrare direttamente gli autori.

Il sito de “Il Gigante delle Langhe”. Sulla pagina Facebook del Premio, le immagini della manifestazione del 27 novembre scorso.

Bologna ragazzi digital award 2012 ( e un’anteprima)

Troppo poco pubblicizzato ecco il premio per le app per bambini e ragazzi che si svolgerà alla Fiera del Libro per ragazzi. Stiamo parlando del Bologna Ragazzi Digital Award. 
Per partecipare bisogna iscriversi entro il 29 febbraio secondo quanto indicato nel regolamento 

Se l’iniziativa ci piace molto un non ci piace deve essere dato al piano di comunicazione di questa che è un’importante novità per l’Italia.
Ecco alcuni punti perfettibili:

  • “Il Premio BolognaRagazzi Digital Award è rivolto a apps basate su libri per ragazzi” e rivolte a app per un pubblico dai 2 ai 15 anni. Criteri più fluidi più adatti a libri liquidi: opere così sarebbero escluse perché non basate su libri per ragazzi? 
  • “La giuria del BolognaRagazzi Digital Award è composta da esperti internazionali, attivi nell’ambito dell’editoria digitale e dell’illustrazione”. Chiarezza nei nomi della giuria (e nostro scoop) Ecco la giuria  Warren Buckleitner-Children’s TEch Revue, André Letria-illustratore, Cristina Mussinelli-AIE, Chris Mead-if:book (ottima giuria direi, la storia si fa interessante)
  • Pagina candidature: vuota…

Ultima nota: se leggete il regolamento vi renderete conto di come la trasposizione di un regolamento scritto e pensato per testi cartacei non funzioni se applicato al digitale, risultando poco chiaro in più di un punto.
C’è ancora tempo per ritarare il piano di comunicazione e diffusione del Bologna Ragazzi Digital Awards cui guardiamo con grandi speranze. Siamo davvero curiosi di vedere i vincitori e di sapere quante domande di partecipazione ci saranno state. Per cui, dopo le critiche costruttive, un grosso in bocca al lupo e un plauso agli organizzatori. Vi terremo informati su questo blog.

IASL School Librarianship Award 2011 a John Royce

John Royce, direttore della biblioteca del Robert College (Istanbul, Turchia) è stato insignito dello IASL School Librarianship Award 2011 per il suo generoso impegno per la biblioteconomia scolastica, come spiegato nella motivazione. Rallegramenti anche dall’Italia!

Katharina Berg e la IASL premiate per l’impegno per le biblioteche scolastiche

Notevoli riconoscimenti al settore delle biblioteche scolastiche in Brasile: lo scorso 3 giugno in una importante cerimonia, organizzata dal  Consiglio Regionale di Biblioteconomia e svoltasi all’Auditorium del Museo delle Arti di São Paulo (per noi: San Paolo), Katharina Berg, Director Latin America for IASL, è stata premiata per il suo pluriennale e intenso impegno per le biblioteche scolastiche. Nel corso della cerimonia è stato assegnato il Premio “Laura Russo” di Biblioteconomia della Regione di San Paolo (Brasile), giunto alla 10.ed., alla IASL per l’impegno nel settore.  Rallegramenti!

Il premio è intitolato alla bibliotecaria Laura Garcia Moreno Russo che si battè per il riconoscimento della professione e fu la prima presidente dell’Associazione bibliotecaria di San Paolo.

Andersen 2011 a Le Letture di biblioragazzi

Post a blog unificati per festeggiare un grande successo che ci riempie di orgoglio: le letture di Biblioragazzi ha vinto l’Andersen 2011. Ecco cosa ne scrive  Caterina a nome di tutti noi:

Oggi è arrivata in redazione la notizia che questo nostro blog(le Letture di Biblioragazzi n.d.r) ha ottenuto uno dei riconoscimenti che il Premio Andersen assegna annualmente per la promozione della lettura e della cultura tra i bambini e i ragazzi, insieme alla motivazione ufficiale:
Per l’idea e la progettazione di un blog dedicato ad adulti e ragazzi.
Per saper consigliare, in modo attento e competente i più importanti libri pubblicati.
Per aver saputo coinvolgere in poco tempo il mondo dei giovani lettori e quello legato alla letteratura per l’infanzia,
sapendo mantenere il contatto diretto con i “luoghi” della lettura
Ci fa piacere condividerla con chi ci legge, insieme a una considerazione che mi è venuta in mente chiacchierando con Gian Maria.
Mi piace pensare che quest’anno il Premio Andersen compie trent’anni e che assegna uno dei riconoscimento a dei trentenni che si occupano di letteratura per ragazzi per passione prima che per professione. Mi fa pensare a trent’anni di letteratura per ragazzi in Italia. Mi fa pensare che noi siamo cresciuti leggendo della buona letteratura; che siamo cresciuti  con buoni libri perché tanti, in anni passati, hanno scommesso sull’editoria per ragazzi e poi sulla promozione della lettura in biblioteca e a scuola. Siamo cresciuti coi mostri selvaggi e coi piccoli giallo e blu, coi castelli di carte di Rodari e Luzzati e i Cipì,con Richard Scarry e cercando Wally, libri smangiucchiati da fratelli e cugini più grandi. Siamo cresciuti ridendo con Roald Dahl appena tradotto che la bibliotecaria metteva sul bancone delle novità, con nonne che ci regalavano gli Junior della Mondadori, ma anche I ragazzi della via Pal e L’isola del tesoro ;-) . Siamo cresciuti tra giardini di mezzanotte, uccelli notturni, stanze numero 13, case dal grande giardino. Abbiamo riso da morire con Prisca Puntoni, parteggiato spudoratamente per Lizzie Bingman e desiderato avere lo spirito d’osservazione di Harriet Welsch. Siamo morti di paura con i vampiri in bianco e nero sbirciati di nascosto prima che Bella diventasse una celebrità. Abbiamo cercato la fine giusta per la nostre storie nei Libri Game, magari barando un po’, sempre desideriosi di un libro quasi senza fine. Abbiamo frugato tra i libri dei nostri fratelli più grandi e abbiamo scovato La storia infinita e La storia fantastica. Abbiamo avuto tra le mani libri di collane come Frontiere e Ex Libris, che ci parlavano di tutto, compreso ciò di cui non sapevamo nulla. Siamo stati parecchio liberi nel frugare tra gli scaffali di casa, quelli delle biblioteche, i banchi delle fumetterie: abbiamo letto cose che non capivamo e che magari abbiamo ripreso più tardi, cose inaspettate, cose così.
Mi piace pensare che il nostro raccontare attraverso i post di un blog dei libri che abbiamo letto, dire la nostra, cercare di consigliare, di riflettere, di proporre, di fare critica sia il prodotto delle nostre letture di ragazzi, di quello che editori ed editor illuminati, bibliotecari e promotori di lettura hanno saputo (e potuto, mi viene da aggiungere dati i tempi odierni) costruire in quegli anni. Una fortuna certo l’abbiamo avuta: molti libri che hanno fatto la storia della letteratura per ragazzi, che vengono letti ancora oggi, che sono fuori catalogo o che felicemente tornano ripubblicati, noi li abbiamo incontrati da giovani lettori. E penso che questo conti qualcosa.

G come Gioco: ABECEDARIO MOOK (Roma, 29.10.10-30.01.11)

G COME GIOCO. Nomi, cose, città… animali feroci. ABECEDARIO MOOK. Mostra, laboratori e molto altro dal 29 ottobre 2010 (inaugurazione: ore 18) al 30 gennaio 2011 presso il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari (Piazza Marconi 8 – Roma). 

Dal comunicato stampa: “Assemblare, Bestioline, Conservare, Disegnare… un ricchissimo Abecedario di ventisei lettere per ventisei interventi d’autore (installazioni, sculture e grafiche) sul tema del riciclaggio artistico e sul recupero dei vecchi oggetti: recupero di una memoria storica in un’ottica contemporanea, a volte un po’ ironica a volte un po’ provocatoria. (…)”

Il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari in collaborazione col Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, ospiterà un’esposizione singolare e originalissima che lega i temi dell’arte e della valorizzazione del patrimonio culturale, della tutela dell’ambiente e della didattica per bambini e ragazzi, grazie alla multiforme narrazione ideata da Mook – Carlo Nannetti e Francesca Crisafulli -, moderni esploratori in cerca di materiali di scarto, recuperati in spiagge, discariche,  fabbriche ecc. che sapientemente fanno rivivere con creatività e originalità. Il progetto, ideato da Claudia Sonego, storica dell’arte attiva nel settore della didattica dell’arte e della valorizzazione del patrimonio culturale, si rivolge con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e dei ragazzi, senza trascurare i giovani e gli adulti.

Alla mostra è abbinato un concorso per le scuole in visita alla mostra: G COME…? Nomi, cose, città… animali feroci. ABECEDARIO SCUOLE. Prevede la realizzazione di un Abecedario con materiali di recupero. In palio tanti libri per i vincitori delle categorie elementari e medie classificati ai primi tre posti. I lavori selezionati faranno parte di una esposizione che si terrà alla fine dell’anno scolastico presso il Museo. Nei fine settimana, invece, sono previste attività di animazione, laboratori di illustrazione e spettacoli per bambini e ragazzi, oltre che seminari e workshop di illustrazione per giovani e adulti. Claudia Sonego, storica dell’arte attiva nel settore della didattica dell’arte e della valorizzazione del patrimonio culturale. Da tempo lavora a stretto contatto con artisti e illustratori tra i più significativi del panorama italiano ed internazionale e si occupa di editoria per ragazzi.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 328.0368595 dalle 9.00 alle 18.00 oppure mail to: claudiasonego@teletu.it

Next Generation Learning Challenges

 

 

Quando i privati investono in cultura…

La Bill & Melinda Gates Foundation lancia una nuova sfida che riguarda l’educazione dei nativi digitali.

Con la recente  ”New Initiative Will Advance the Best Uses of  Technology  to Improve College Readiness and Completion”,  la Bill & Melinda Gates Foundation ha lanciato un’ultima sfida ai sistemi tradizionali di insegnamento volta a coinvolgere le Università statunitensi in un progetto finanziato con 20 milioni di dollari che vuole ricondurre il sistema educativo americano agli standard di eccellenza del  passato “espandendo le promettenti opportunità della tecnologia”.  “We are living in a tremendous age of innovation. We should harness new technologies and innovation to help all students get the education the need to succeed”, ha affermato Bill Gates. La “ Next Generation Learning Challenges” , questo il nome dell’iniziativa dedicata all’insegnamento e inquadrata nell’ambito di una serie di sfide che la Fondazione intende portare avanti negli anni in collaborazione con altre fondazioni tra le quali la Fondazione non profit EDUCAUSE, prevede finanziamenti (che si aggirano nella loro totalità intorno a 20 milioni di dollari) alle istituzioni che appartengono al contesto dell’educazione ma anche ad imprenditori e aziende che operano al di fuori, che presentino proposte innovative che attengano a nuovi modelli di insegnamento e apprendimento basati sulle nuove tecnologie e sulle possibilità del social web.

Quattro i temi intorno ai quali devono concentrarsi le proposte: incrementare l’utilizzo di modelli di “blended learning” che combinino l’istruzione face-to-face con attività di apprendimento online; accrescere il coinvolgimento degli studenti nelle attività di apprendimento interattivo  con giochi digitali, video interattivi, simulazioni immersive e social media; prevedere la disponibilità di open courseware di alta qualità; aiutare le istituzioni, i docenti e gli studenti con analisi dei dati di apprendimento in modo da monitorare i progressi degli studenti in tempo reale  personalizzando gli interventi.

Tra le sfide della Fondazione anche l’”Access to Learning Award”, premio destinato alle biblioteche  pubbliche e istituzioni similari che operano al di fuori dagli Stati Uniti, che intende riconoscere gli sforzi volti a connettere la gente all’informazione attraverso il libero accesso ai computer ed alla rete ed offrire servizi che garantiscano: “Free public access to computers and the Internet,  Public training to assist users in accessing online information that can help improve their lives,  Technology training for library staff,  Outreach to underserved communities”.

Il premio da 1 milione di dollari nel 2010 è stato assegnato alla Veria Central Public Library, biblioteca pubblica greca, “for its creative use of information and technology services to meet economic, educational and cultural needs of more than 180.000 people”.

Per saperne di più sul progetto della Veria Central Public Library http://www.gatesfoundation.org/atla/Pages/2010-atla-winner-veria-central-public-library-greece.aspx

Date un’occhiata ai loro Magic Boxes.

[Via: CIBER newsletter]

Un libro al sole: ecco i vincitori!

Pubblicati sul Portaletture i vincitori del premio Un libro al sole, 50 parole per convincermi a leggerlo.

Oltre 1350 suggerimenti e non ditemi che i nativi digitali non amano i libri!

Lascia un commento sul Portaletture con il tuo suggerimento per l’imperdibile che scalda il cuore.

Luisa Marquardt presidente IASL Europe

La nostra Luisa aggiunge al suo curriculum un ulteriore riconoscimento prestigioso per il lavoro meritorio che svolge per la crescita e la diffusione delle biblioteche scolastiche.
E’ stata nominata Director IASL Europe per il periodo 2009-2011

Complimenti Luisa e buon lavoro!

Per approfondire:  Marquardt, Luisa The Leopard’s Spots on the Move: School Libraries in Europe, 2008

Concorso: Nativi digitali

Nativi digitali è un concorso rivolto ai giovani e promosso da Registro.it per sviluppare idee innovative e realizzarle (un po’ di wikinomics insomma)

Dal comunicato stampa:

Con l’unico limite della fantasia e della creatività, i ragazzi sono invitati a emulare Larry Page o Mark Zuckerberg (che, poco più che maggiorenni, crearono dal nulla Google e Facebook) per indagare le potenzialità della Rete e trarne spunti per un utilizzo evoluto e consapevole. I progetti più validi verranno sostenuti per giungere a compimento.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole superiori italiane che stanno per ricevere il kit predisposto per l’occasione Nativi digitali” (un dvd da vedere e commentare in classe con gli insegnanti e materiale informativo sulla Rete e sui domini .it) e potranno cominciare a elaborare le proposte: immagini o videoclip ‘virali’, progetti di socializzazione online o di strumenti per lo scambio di informazioni, servizi innovativi, elaborati artistici, videogame e programmi. Il tutto deve essere rigorosamente associato a un dominio di tipo .it. Cosa si vince? I migliori progetti parteciperanno agli .it Awards

Partener del progetto quei Geek di Current che hanno realizzato il filmato  “Nativi Digitali”

Per saperne di più:

Premio nazionale Nati per Leggere

Attenzione: le candidature per le sezioni Nascere con i libri, Libri in cantiere, Reti di libri e Pasquale Causa scadono il 31 gennaio 2010!

Il premio è suddiviso in 5 sezioni:

1) Nascere con i libri – premio al miglior libro edito in Italia per bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi

2) Crescere con i libri – premio al miglior libro edito in Italia per bambini di età compresa tra 3 e 6 anni

3) Libri in cantiere – premio al miglior progetto editoriale inedito (in Italia e all’estero) per bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi

4) Reti di libri – premio al miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini in età compresa tra 0 e 5 anni, sviluppato secondo le linee di Nati per Leggere, capace di coinvolgere il più ampio numero di soggetti (genitori, familiari, bibliotecari, pediatri, insegnanti, educatori, volontari, ecc.) attraverso un efficace e continuativo lavoro “di rete”

5) Pasquale Causa – premio al pediatra che, aderendo al progetto Nati per Leggere, promuova presso genitori e famiglie la pratica della lettura ad alta voce nel modo più efficace.

Per partecipare alle sezioni NASCERE CON I LIBRI e LIBRI IN CANTIERE, oltre alla domanda di partecipazione, il cui facsimile è riportato nel Bando, occorre fare pervenire all’indirizzo della segreteria organizzativa 4 COPIE DEL LIBRO/DEI LIBRI CANDIDATI nel caso della sezione Nascere con i libri o il PROTOTIPO DEL LIBRO da cui si evincano le caratteristiche fisiche del prodotto editoriale, nel caso della sezione Libri in cantiere.

Per la partecipazione alle sezioni CRESCERE CON I LIBRI, RETI DI LIBRI e PASQUALE CAUSA, oltre ad inoltrare la domanda di partecipazione(facsimile nel Bando), si consultino i documenti disponibili alla pagina
<http://www.natiperleggere.it/?menuTYPE=CONTENT/menuID=65/AREA=3>

Le candidature dovranno pervenire ENTRO IL 31 GENNAIO 2010 alla Segreteria organizzativa del Premio nazionale Nati per leggere
c/o Fondazione per il Libro, la Musica la Cultura
Via Santa Teresa 15 – 10121 Torino
Tel. 011 5184268

[Via: Aib-Cur]

Video Library Contest: la classifica

Curiosi di sapere come è andata a finire? (Vedi i nostri post precedenti qui e qui)

Ecco a voi la classifica finale (con tanti complimenti ai colleghi dell’AIB Sardegna)

1. Martina Corda La magia della Biblioteca http://www.youtube.com/watch?v=bdwLCyG2_S8
2. Enrica Mascia Acciuffando un libro in Biblioteca http://www.youtube.com/watch?v=0VpA9UjvNOM
3. Luisa Marongiu L’importanza delle Biblioteche http://www.youtube.com/watch?v=Xj10YJp09r8
4. Classe 2b, Istituto Comprensivo – Dolianova Un insolito furto http://www.youtube.com/watch?v=gI80RGhJhqY
5. Ciriaco Canu Io e la mia Biblioteca http://www.youtube.com/watch?v=yF91KlMNT54

A corto di libri: 2 ed. (Scad.17.03.2010)

È aperto il bando, con scad. 17 marzo pv, il bando della 2. edizione del concorso “A corto di libri. I cortometraggi raccontano le biblioteche“. Il concorso, che ha quest’anno respiro europeo, è promosso da AIB Umbria, con il CEPELL (Centro per il Libro e la lettura), Anci, Regione Umbria, Libreria La Feltrinelli Perugia, con lo scopo di veicolare una nuova immagine, più realistica e significativa, delle biblioteche e dei loro servizi. Info disponibili qui

Premio Città del Libro (scad.10.01.2010)

È disponibile online il bando per la 2.a edizione del Premio “Città del libro”, promosso dall’Associazione Forum del libro , con il Centro per il libro e la lettura, l’ANCI, la Regione Calabria.  I comuni impegnati nella promozione della lettura possono presentare i loro progetti entro il 10 gennaio 2010. Info e moduli sono disponibili qui .

Premi Letterari Battello a Vapore

battellovaporeA 10 anni dallo storico ciclo di premi che ha regalato nuovi talenti alla letteratura per ragazzi in Italia, Piemme rilancia e raddoppia con due nuovi premi: una  scommessa sulla vitalità del libro per ragazzi e per la scuola una nuova opportunità di coinvolgere da protagonisti i giovani lettori.

La novità di questa edizione sono le 2 sezioni: Sfogliare la Natura,  dedicata alle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria,  che dovranno creare un elaborato collettivo attorno al tema dell’ecologia e del rispetto per l’ambiente. La seconda sezione è rivolta ad autori, esordienti o meno, che abbiamo più di 18 anni, chiamati a concorrere con un elaborato inedito, rivolto ad un pubblico di ragazzi tra i 7 e i 12 anni. La premiazione di entrambi i concorsi avverrà in occasione della Fiera Internazionale del Libro di Torino del 2010.

Per maggiori informazioni e per consultare i regolamenti: www.edizpiemme.it e www.battelloavapore.it

GiggleIT alla 38° Conferenza IASL!

giggleit_header

I vincitori del concorso introduttivo ‘Create a new word for eBook ’  [Crea una nuova parola per “ebook”] nell’ambito del GiggleIT Project saranno annunciati durante la 38a Conferenza IASL per la prima volta in Italia ! In premio dolci e deliziosi Giggle-animaletti!

L’International Association of School Librarianship (IASL), che lavora in stretta collaborazione con l’International Digital Children’s Library (IDCL), ha promosso questo progetto che è stato incluso nelle manifestazioni per l’Anno mondiale della riconciliazione 2009. 

Pat Carmichel, la coordinatrice del Progetto, e Barbara Combes (IASL) annunceranno con Ann Weeks (ICDL) la scuola vincitrice e le finaliste nel corso della Cerimonia dei premi IASL in programma alle ore 20 il 1° settembre pv all’Hotel Alexander Palace di Abano Terme (Padova).

Pensato per aiutare i bambini a migliorare le competenze nella lingua inglese, GiggleIT incoraggia gli studenti dai 10 ai 14 anni a contribuire con i loro testi alla realizzazione di un libro on line (eBook) per celebrare le storie e l’umorismo tipici della cultura dei loro paesi di appartenenza o provenienza. Ogni scuola avrà la propria pagina web in cui pubblicare sia i testi elaborati dai ragazzi, sia le informazioni riguardo alla scuolastessa e al paese. Varie competizioni e pacchetti didattici per le attività di insegnamento-apprendimento stimoleranno la motivazione e le abilità di lettura e scrittura,  mentre le attività delle classi potranno avvantaggiarsi di esempi e fogli di lavoro liberamente scaricabili.

L’adesione è stata prorogata fino al 31 agosto pv, termine entro il quale le scuole si devono registrare per partecipare alle attività cooperative on line previste dal progetto.

Premio Insula Romana Giovani 11ma edizione

Award20Acceptance20paid20iStock_000001137992Small

Pubblicato il bando dell’11ma edizione del Premio Letterario Insula Romana.

Obiettivi del premio sono:
–  la promozione delle novità editoriali tra i giovani
– la promozione del  piacere della lettura tra i giovani  lettori di fascia di età compresa tra i 14 e i
18 anni:  a tal fine n. 300 ragazzi avranno l’occasione di leggere le 4 opere finaliste del
premio ed incontrare i vincitori

Il premio in sintesi:
•aperto a tutti gli autori che abbiano pubblicato un’opera di narrativa  dopo il 31 gennaio 2008
•partecipazione gratuita
• n. 3 premi per le migliori recensioni scritte dai giovani lettori

Le iscrizioni si chiudono il 25 luglio
Per saperne di più: http://insularomana.wordpress.com

Aspettando la Fiera del Libro per ragazzi di Bologna

1424_fiera_libro_ragazzi

Il grande evento annuale dedicato al libro e alla letteratura per ragazzi è alle porte.  Si apre il 23 marzo e si conclude il 26 la Fiera del libro per ragazzi di Bologna edizione 2009.

Ricchissimo come al solito il programma che potete trovare qui, noi vi segnaliamo un florilegio di eventi di interesse per i bibliotecari preparato da AIB Emilia Romagna  http://www2.spbo.unibo.it/aiber/fiera09.htm

E non dimentichiamo JES ovvero Join Enjoy Share, il meeting dei bibliotecari per ragazzi (mercoledì 25 mar, programma)

Eventi: Global Junior Challenge 2009

Aperte le iscrizioni al Global Junior Challenge 2009, l’evento organizzato ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale

per promuovere una società della conoscenza inclusiva. È un’occasione unica per riflettere sull’importanza delle sfide poste dall’educazione per il 21° secolo e sul ruolo delle tecnologie per l’integrazione sociale, lo sviluppo e l’abbattimento della povertà nel mondo. Tra le novità dell’edizione 2009, in occasione dell’Anno europeo della creatività e dell’innovazione, una nuova categoria speciale “Creatività e innovazione sociale” e un convegno internazionale con i più importanti centri di ricerca-azione sull’innovazione sociale.

Il concorso è aperto a Scuole, biblioteche, associazioni e anche privati cittadini.

Per registrare il proprio progetto c’è tempo sino al 30 luglio 2009.

Sono ammessi a partecipare al concorso i progetti funzionanti al 31 dicembre 2008, indirizzati ai giovani fino al ventinovesimo anno di età, che utilizzano le nuove tecnologie informatiche e telematiche a fini educativi e formativi.
I progetti partecipano al concorso divisi in quattro categorie, secondo l’età dei destinatari – fino a 10 anni, fino a 15 anni, fino a 18 anni e fino a 29 anni – e in due categorie speciali: la prima, come nelle precedenti edizioni, è riservata ai progetti che favoriscono l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, e la seconda, novità di quest’anno, è dedicata ai progetti che promuovono la creatività e l’innovazione sociale.

Il Regolamento completo, la scheda di iscrizione e una panoramica sulle edizioni precedenti disponibili su: http://www.gjc.it/2009/