Archivi categoria: lettura

AGENDA: BiblioPride 2022 (Settimana nazionale delle biblioteche 26/09-02/10)

(Logo e tema BiblioPride 2022. Fonte: AIB)

L’11° BiblioPride, la settimana delle biblioteche istituita e promossa dall’AIB, si svolgerà dal 26 settembre al 2 ottobre 2022 e avrà come tema principale “Mamma lingua“, che, tra le varie iniziative che sono in preparazione un po’ in tutte le regioni, culminerà nel convegno nazionale in programma il 30 settembre a Foggia, nella Biblioteca la Magna Capitana,  

Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso. Traguardi e sviluppi di un progetto tra multicultura e inclusione in biblioteca

organizzato, come leggiamo nel sito AIB, “in collaborazione con la Biblioteca la Magna Capitana, la Regione Puglia, l’Università degli studi di Foggia, IBBY Italia, il Centro Come della Cooperativa Farsi prossimo e Nati per Leggere. Sarà l’occasione di affrontare il tema del bilinguismo come strumento di inclusione sociale, di conoscere i risultati del progetto Mamma lingua in alcune regioni e di lanciare le nuove prospettive del progetto. Nel pomeriggio verranno previsti incontri di promozione della lettura, laboratori con tanti lettori madrelingua.”

PROGETTARE LA SCUOLA DEL FUTURO: BIBLIOTECHE SCOLASTICHE INNOVATIVE E PNRR

(Immagine Shutterstock – Fonte: Forum del Libro, 2022)

Condividiamo il nuovo appello che il Forum del Libro, già promotore di quello del 2021 che ha sollecitato il Ministero dell’Istruzione a utilizzare i fondi per la formazione sulla biblioteca scolastica prevista nel piano nazionale lettura (L. 15/2020), ha rivolto alle forze politiche e ai loro candidati/e, perché si impegnino sui seguenti quattro punti:

1. Impegno a favorire un’attenzione specifica verso le biblioteche scolastiche innovative all’interno della progettualità PNRR delle scuole.

2. Finanziamento di un’azione specifica in continuità con l’azione #24 del PNSD, ultima e ormai lontana azione di sistema che prevedeva un finanziamento di un qualche rilievo indirizzato alle biblioteche scolastiche.

3. Individuazione delle forme migliori per facilitare e riconoscere non solo la formazione ma anche il lavoro dei docenti referenti di biblioteche scolastiche, avviando una riflessione sulle figure esistenti in altri paesi europei (dal bibliotecario scolastico al docente documentalista).

4. Creazione all’interno del Ministero dell’Istruzione di un ufficio stabile con il compito di seguire il tema delle biblioteche scolastiche (affiancando il tavolo di lavoro attualmente esistente, che ha rappresentato un primo passo avanti importante ma che, essendo legato esclusivamente all’attività di formazione dei referenti prevista dalla legge sul libro e la lettura, non ha il ruolo e la stabilità necessarie per un lavoro continuativo sul tema).

Vi invitiamo a diffondere l’appello.

AGENDA: Paola di aliena: la fantascienza delle donne (incontro online 27/05/2021, ore 18)

Giovedì 27 maggio 2021, alle ore 18:00 sui canali social del Forum del Libro, si svolgerà l’incontro “Parola di aliena. La fantascienza delle donne in Italia dalle origini a oggi“, con gli interventi di Raul Ciannella e Nicoletta Vallorani, introdotti e coordinati da Gino Roncaglia.

L’incontro rientra nell’ambito delle attività del Forum del Libro per il progetto “Eureka” di diffusione della cultura scientifica e nel relativo ciclo di incontri della seconda annualità “Tra terra e cielo: la montagna come frontiera” di attuazione del progetto.

AGENDA: Corso online Progetto “Futuro Prossimo” (marzo-maggio 2021)

Carla Ida Salviati illustra gli obiettivi, i contenuti, le modalità di erogazione del corso “La lettura dei ragazzi come contrasto alla povertà educativa“, organizzato nell’ambito del progetto “Futuro Prossimo” del Forum del Libro e Save the Children.

Futuro Prossimo” è un progetto selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Coinvolge 26 partner su 3 territori -Venezia, Sassari e Napoli – e ha come organizzazione capofila Save the Children Italia”. Il progetto mira a “Contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica attraverso la sperimentazione di un modello di intervento integrato, replicabile e sostenibile, basato sul coinvolgimento sinergico di tutti gli attori territoriali e centrato sul protagonismo degli adolescenti.”

Possono partecipare al corso – interamente online (15 ore, di cui 9 di webinar e 6 di studio individuale) – docenti, bibliotecari, educatori, genitori, animatori culturali ecc. Il corso è gratuito.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Per iscriversi basta inviare un messaggio e-mail a formazioneforumdellibro@gmail.com, con oggetto “Corso Futuro Prossimo”, specificando nel corpo del messaggio il proprio nome e cognome, la scuola o la biblioteca o l’amministrazione ecc. di appartenenza e il luogo, la qualifica (insegnante, docente bibliotecario, bibliotecario pubblico, genitore, studente universitario ecc.) A tutti i partecipanti verrà rilascitato l’attestato di partecipazione; gli insegnanti interessati ad avere la certificazione devono iscriversi sulla piattaforma SOFIA (cod. identificativo: 55518; ID 81164).

Il mondo del libro dopo il COVID-19, di G. Solimine

learning-home-student-is-reading-book-quarantine-during-coronavirus-covid-19-self-isolation-girl-getting-ready-exam_208509-104

(credit: FreePik)

Segnaliamo che in data odierna è stato pubblicato su “Atlante” (rivista Treccani) l’articolo di Giovanni Solimine Il mondo del libro dopo il COVID-19, nel quale l’autore riflette sull'”esodo senza alternative” che il lockdown ha comportato nei diversi settori, filiera del libro inclusa, verso il digitale: “essere o non essere, sparire oppure cercare di adattarsi a una realtà per la quale non si era attrezzati.” Al di là delle soluzioni che editori, librai e bibliotecari hanno trovato per far fronte alla situazione emergenziale e quelle che troveranno nella ripresa, nella fase 2, va considerato che “Una incisiva politica per il libro ha bisogno di un orizzonte temporale e di un respiro progettuale diverso”, che deve prevedere anche risorse adeguate, a fondo perduto, per l’effettiva innovazione della filiera del libro e la creazione delle condizioni per ampliare le “basi sociali della lettura”.

L’articolo è disponibile QUI.