Archivi categoria: advocacy

AGENDA: Inaugurazione Biblioteca dei Paguri (Roma, IC La Giustiniana, 6/10/2022, ore 16) – ISLM 2022

L’Istituto Comprensivo La Giustiniana, in collaborazione con Roma Culture – Biblioteche di Roma, invita all’inaugurazione della Biblioteca Scolastica – Bibliopoint “La biblioteca dei paguri” , che si terrà il 6 ottobre prossimo a Roma, presso la sede di via Giorgio Iannicelli 172. La manifestazione, che prevede un ricco programma, è inserita nell’International School Library Month (ISLM) 2022, il Mese internazionale delle biblioteche scolastiche, dedicato quest’anno al tema “Leggere per la pace e l’armonia in tutto il mondo”.

AGENDA: International School Library Month 2022 (Ottobre 1°-31)

Una decina di giorni ci separa dall’avvio dell‘International School Library Month (ISLM), la manifestazione annuale per le biblioteche scolastiche di tutto il mondo, ideata e promossa dalla IASL (https://iasl-online.org/): dal 1° al 31 ottobre di ogni anno le biblioteche delle scuole di ogni ordine e grado sono invitate a condividere i propri progetti, servizi e attività, inserendoli in una “vetrina” internazionale. 

(Logo ISLM – Fonte: IASL)

Il tema proposto quest’anno è “Leggere per la pace e l’armonia in tutto il mondo“, quanto mai importante in un momento in cui sono molti paesi nel mondo stanno affrontando situazioni gravi.

Una cosa su cui possiamo essere tutti d’accordo è l’urgente necessità di pace e armonia in tutto il mondo. Il nostro tema incoraggerà tutti coloro che partecipano all’ISLM quest’anno a riflettere su come la lettura può aiutarci a capirci e sostenerci a vicenda. Sperimentare veramente i viaggi degli altri attraverso la loro narrazione ci porta, nel nostro personale viaggio, verso una maggiore comprensione e compassione.

Quest’anno gli interessati a partecipare sono invitati a pensare e celebrare il legame tra libri, lettura, biblioteche scolastiche e come insieme possono promuovere la pace e l’armonia. È stato scelto un tema accessibile a tutti gli allievi (dai 3 ai 20 anni) partecipanti, che possono celebrare l’ISLM 2022 impegnandosi in progetti e attività per esplorare ed esprimere al meglio il tema di quest’anno. L’auspicio è che l’ISLM 2022 sia davvero una celebrazione mondiale meravigliosamente creativa e fantasiosa della biblioteca scolastica. Il tema può essere interpretato in molti modi e, qualunque sia il modo scelto e quali che siano le dimensioni della biblioteca, alla base vi è l’importanza del ruolo delle biblioteche scolastiche nella vita dei bambini/e, dei ragazzi/e e degli/delle adolescenti.

L’ISLM è aperto a tutti, indipendentemente dal fatto di essere associati alla IASL o meno, e tutti sono inviati a spargere la voce e a prepararsi per un momento emozionante come l’ISLM di questo ottobre!

Tutti possono condividere le fantastiche esperienze ISLM inviando testimonianze scritte e foto alla nostra pagina “Cosa fanno le persone per l’ISLM”. Per informazioni sull’ISLM, sulle modalità di partecipazione, sugli spunti per le possibili attività, visitare la sezione: https://iasl-online.org/ISLM oppure scrivere alla coordinatrice Ramandeep all’indirizzo: <islmbookworm2012@gmail.com> (o, eventualmente, all’AIB CNBS cnbs@aib.it).

Con l’occasione, si segnala che l’AIB (CNBS, Sezioni FVG e Puglia con i loro Gruppi di studio BS, e l’Osservatorio Formazione) ha organizzato tre incontri online – uno inserito nel “Bibliopride” e programmato per il 27 settembre, e due nell’ISLM 2022, l’11 e il 25 ottobre – nell’ambito del ciclo di incontri “La biblioteca scolastica si presenta“, un’azione di “advocacy” locale e nazionale per le biblioteche scolastiche.

Anche le biblioteche pubbliche possono giocare un ruolo non indifferente per sviluppare una collaborazione più stretta, per esempio, informando sull’ISLM le scuole e le biblioteche scolastiche con cui sono in contatto, invitandole a partecipare all’ISLM eventualmente con iniziative congiunte, e, allo stesso momento, promuovendo servizi e attività rivolti alla scuola.

AGENDA: BiblioPride 2022 (Settimana nazionale delle biblioteche 26/09-02/10)

(Logo e tema BiblioPride 2022. Fonte: AIB)

L’11° BiblioPride, la settimana delle biblioteche istituita e promossa dall’AIB, si svolgerà dal 26 settembre al 2 ottobre 2022 e avrà come tema principale “Mamma lingua“, che, tra le varie iniziative che sono in preparazione un po’ in tutte le regioni, culminerà nel convegno nazionale in programma il 30 settembre a Foggia, nella Biblioteca la Magna Capitana,  

Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso. Traguardi e sviluppi di un progetto tra multicultura e inclusione in biblioteca

organizzato, come leggiamo nel sito AIB, “in collaborazione con la Biblioteca la Magna Capitana, la Regione Puglia, l’Università degli studi di Foggia, IBBY Italia, il Centro Come della Cooperativa Farsi prossimo e Nati per Leggere. Sarà l’occasione di affrontare il tema del bilinguismo come strumento di inclusione sociale, di conoscere i risultati del progetto Mamma lingua in alcune regioni e di lanciare le nuove prospettive del progetto. Nel pomeriggio verranno previsti incontri di promozione della lettura, laboratori con tanti lettori madrelingua.”

PROGETTARE LA SCUOLA DEL FUTURO: BIBLIOTECHE SCOLASTICHE INNOVATIVE E PNRR

(Immagine Shutterstock – Fonte: Forum del Libro, 2022)

Condividiamo il nuovo appello che il Forum del Libro, già promotore di quello del 2021 che ha sollecitato il Ministero dell’Istruzione a utilizzare i fondi per la formazione sulla biblioteca scolastica prevista nel piano nazionale lettura (L. 15/2020), ha rivolto alle forze politiche e ai loro candidati/e, perché si impegnino sui seguenti quattro punti:

1. Impegno a favorire un’attenzione specifica verso le biblioteche scolastiche innovative all’interno della progettualità PNRR delle scuole.

2. Finanziamento di un’azione specifica in continuità con l’azione #24 del PNSD, ultima e ormai lontana azione di sistema che prevedeva un finanziamento di un qualche rilievo indirizzato alle biblioteche scolastiche.

3. Individuazione delle forme migliori per facilitare e riconoscere non solo la formazione ma anche il lavoro dei docenti referenti di biblioteche scolastiche, avviando una riflessione sulle figure esistenti in altri paesi europei (dal bibliotecario scolastico al docente documentalista).

4. Creazione all’interno del Ministero dell’Istruzione di un ufficio stabile con il compito di seguire il tema delle biblioteche scolastiche (affiancando il tavolo di lavoro attualmente esistente, che ha rappresentato un primo passo avanti importante ma che, essendo legato esclusivamente all’attività di formazione dei referenti prevista dalla legge sul libro e la lettura, non ha il ruolo e la stabilità necessarie per un lavoro continuativo sul tema).

Vi invitiamo a diffondere l’appello.

Bibliomediascuole – Padova: cooperazione bibliotecaria in crisi

Proprio nel momento in cui si colgono segni tangibili dell’impegno ministeriale e della “cabina di regia” costituita appositamente per l’attuazione del Piano Lettura anche attraverso il lavoro delle reti delle biblioteche scolastiche (tra l’altro, con un’area dedicata già a partire dall’home page del Ministero dell’Istruzione, sotto “Argomenti e servizi”), suona in totale controtendenza la notizia del blocco del catalogo online (opac) della rete Bibliomediascuole, attiva a Padova e provincia da un ventennio e molto apprezzata dalla comunità scolastica della trentina di scuole in rete per la qualità dei servizi e dell’ampio programma di attività.

Dispiace apprendere che anni di impegno e investimenti costanti nello sviluppo della Biblioteca del Liceo Cornaro di Padova (scuola capofila della rete Bibliomediascuole) siano vanificati, come apprendiamo dall’articolo “Il liceo “Cornaro” chiude la Biblioteca. I volontari: «Buttati anni di impegno»” di Lorena Levorato pubblicato sul Gazzettino di Padova il 22 scorso e dal servizio su TV7 del 29 marzo scorso.

Ricordiamo che la biblioteca (quale che sia la sua tipologia) è un istituto della democrazia, un presidio informativo, culturale e sociale di primaria importanza, maggiormente quando la sua “mission” è di tipo educativo, come nel caso della biblioteca scolastica. Pertanto ci auguriamo che al più presto “La biblioteca del liceo Cornaro torni ad essere accessibile a tutti“, come chiedono e si riattivi Bibliomediascuole. Se il Cornaro proprio non si sente più di rivestire il ruolo di scuola capofila, che passi il testimone a un’altra scuola della rete, senza compromettere il lavoro svolto sinora e senza privare le comunità scolastiche e territoriali interessate di un prezioso servizio di accesso all’informazione, alla lettura e alla cultura. Una scuola che si riprometta di costituire davvero “un passaporto per il futuro” non può ignorare la biblioteca scolastica la quale, quando realmente funzionante in ottica di progetto e di rete, concorre all’attuazione del curricolo, al conseguimento efficace degli obiettivi formativi e, più in generale, alla formazione integrale della persona.

AGENDA: Passaparola 2021 (17/11/2021, 15-19)

(Programma/Invito. Fonte: Forum del Libro, 2021)

Il prossimo 17 novembre presso la Biblioteca scolastica dell’Istituto Comprensivo Belforte del Chienti (Via Belforte del Chienti, 24 – Roma) si terrà l’edizione 2021 di “Passaparola”, l’annuale momento di riflessione e progettualità dedicato alla promozione della lettura promosso dall’Associazione Forum del libro.

L’edizione 2021 torna in modalità mista- in presenza e in diretta streaming grazie alla collaborazione di Rai Cultura che distribuirà la diretta streaming sul sito di Rai Scuola (www.raiscuola.rai.it)- promuovendo così una riappropriazione degli spazi scolastici e bibliotecari, necessaria al ripopolamento di questi luoghi dopo le limitazioni imposte dal contrasto alla diffusione della pandemia da Sars Cov19.

Il titolo della manifestazione “Le biblioteche migliorano la scuola. Passaparola!” vuole essere al tempo stesso un invito e un impegno che accoglie e rilancia l’appello del Forum del Libro al Ministro Bianchi per sottolineare la necessità di dare un posto centrale alla lettura nelle scuole.
Il programma si articolerà in due sezioni che esploreranno gli strumenti e i punti di incontro tra aumento della lettura tra i ragazzi e le buone pratiche da attuare all’interno delle Biblioteche Scolastiche.

Dalle ore 15.00 si terrà la presentazione in streaming del Progetto europeo Erasmus+ Read Twinning, con la partecipazione di Gino Roncaglia, Antonio Manzini, Maria Teresa Carbone e Pete Stevens. Quanti vorranno essere accreditati come partecipanti all’evento online sono invitati a compilare il form al seguente indirizzo https://docs.google.com/forms/d/15SUU54X_ifVzU9JDD3e2vc_WRMPuIuTZrMwn9fbD1ME/viewform?edit_requested=true
Chi volesse partecipare in presenza è pregato, invece, di mandare un’email all’indirizzo info@forumdellibro.org
Dalle ore 16.30 il dialogo, in presenza, con il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi per approfondire il tema ‘lettura e biblioteche scolastiche’ e i cinque provvedimenti proposti dal Forum del libro a sostegno di pratiche didattiche più ricche, differenziate, inclusive:

1) la creazione di una struttura che si occupi in modo permanente di biblioteche scolastiche presso il Ministero dell’istruzione;
2) la spesa dei fondi già stanziati per formare i referenti delle biblioteche scolastiche;
3) l’istituzione di scuole polo per il servizio bibliotecario scolastico in tutte le regioni;
4) un nuovo bando per finanziare le biblioteche scolastiche innovative;
5) il pieno riconoscimento del ruolo del referente di biblioteca.
Agli incontri, di cui si allega in calce il programma completo, saranno presenti tra gli altri: Maria Giulia Brizio (Salone del libro di Torino), Tiziana Cerrato (CRBS), Flavia Cristiano (IBBY Italia), Nicola Lagioia (Salone del libro di Torino), Vittorio Ponzani (A.I.B.), Ilaria Milana (A.L.I.), Raffaela Milano (Save the Children), Anna Grazia Stammati (CESP), Gianni Stefanini (Rete delle Reti), Donatella Lombello (ASPEI/GRIBS).

Gli eventi verranno trasmessi online sul sito e sui canali social del Forum del libro e sui canali di RAI Cultura. 

FORUM DEL LIBRO. PASSAPAROLA 2021

Roma, 17 novembre 2021

Biblioteca scolastica – Istituto Comprensivo Belforte del Chienti

Via Belforte del Chienti, 24 (San Basilio) – Roma.

Programma

Leggere insieme: metodi e strumenti del progetto ReadTwinning

Progetto europeo Erasmus+ Read Twinning: Hands-on Dissemination Seminar

Ore 15.00 – Presentazione delle linee guida del progetto a insegnanti, bibliotecari, docenti-bibliotecari, genitori, gruppi di lettura, Gino Roncaglia (Forum del libro)

Ore 15.30 – Dimostrazione della piattaforma del progetto, Pete Stevens (Gryd)

Ore 16.00 – “Il libro fra la carta e lo schermo”, intervista online con Antonio Manzini, sceneggiatore, regista e scrittore, Maria Teresa Carbone (Forum del libro)


Le biblioteche migliorano la scuola. Passaparola! 

Dalle ore 16.30 – Incontro con il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi

  • Accoglienza e saluto di Paolo Lozzi, Dirigente Scolastico dell’I.C. Belforte del Chienti
  • Saluto di Massimiliano Umberti, Presidente Municipio Roma IV
  • Saluto online dell’On. Flavia Piccoli Nardelli, Commissione Cultura della Camera dei Deputati

– Lettura e biblioteche scolastiche, introduzione a cura del Forum del libro, con una breve presentazione del progetto europeo ReadTwinning.

– Cinque domande sui punti dell’appello su lettura e biblioteche scolastiche

– Dialogo con il Ministro Patrizio Bianchi

Partecipano: Maria Giulia Brizio (Salone del libro di Torino), Silvia Calandrelli (RAI Cultura), Tiziana Cerrato (CRBS), Flavia Cristiano (IBBY Italia), Nicola Lagioia (Salone del libro di Torino), Donatella Lombello (GRIBS), Rosa Maiello (A.I.B.), Ilaria Milana (A.L.I.), Raffaela Milano (Save the Children), Marino Sinibaldi (CEPELL), Anna Grazia Stammati (CESP), Gianni Stefanini (Rete delle Reti). 

– Presentazione della “Cabina di regia” del Ministero dell’Istruzione per l’attuazione del Piano triennale di promozione della lettura, Giuseppe Pierro, M.I.

– Presentazione del SIBIS (Sistema Integrato Biblioteche Innovative Scolastiche), Lucia Megli e Margherita Porena. Introduce Claudia Angelini, Dirigente Scolastico dell’I.C. “Giorgio Perlasca” di Roma.

AGENDA: Seminario AIB-CNBS di aggiornamento professionale sull’advocacy della biblioteca scolastica. – Teams, 13/09/2021 (ore 15:30-17:30)

L’AIB-Commissione nazionale Biblioteche scolastiche, in vista del “10. Bibliopride” (27/09-03/10/2021, https://www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride-2021/) e di “Ottobre – Mese internazionale della biblioteca scolastica” (ISLM – International School Library Month, https://iasl-online.org/ISLM), invita a partecipare al seminario di aggiornamento professionale Orgogliosi di essere …”biblioteca scolastica” per un’istruzione di qualità e l’inclusione: il Bibliopride e l’ISLM (International School Library Month) come advocacy, organizzato in collaborazione con INDIRE nell’ambito del Protocollo di Intesa con la struttura che afferisce alle Piccole Scuole.

(Logo Bibliopride 2021. Fonte: AIB)

L’incontro, fissato per lunedì 13/09/2021 (ore 15:30-17:30) su Teams, si rivolge principalmente (ma non esclusivamente) ai “bibliotecari scolastici”, ma anche a quelli pubblici e universitari che collaborano con la scuola, per esempio, nei progetti lettura o nei percorsi PCTO, a quanti interessati all’advocacy delle biblioteche o impegnati nei progetti di educazione alla lettura e alla informazione e si propone di far conoscere le due iniziative annuali che costituiscono una importante occasione di advocacy della biblioteca scolastica. Tra gli obiettivi dell’incontro, vi è quello di contribuire ad aumentare in modo significativo la diffusione delle due manifestazioni annuali e stimolare la partecipazione attiva da parte delle istituzioni scolastiche e delle loro biblioteche, nonché una maggiore presenza nella vetrina internazionale della IASL degli eventi organizzati dalle biblioteche scolastiche italiane. 

(Logo dell’ISLM. Fonte: IASL)

Nel corso dell’incontro verranno fornite alcune indicazioni teoriche sull’advocacy e molti suggerimenti pratici sulle modalità di adesione, sulle possibili iniziative da realizzare, sulle modalità di diffusione delle iniziative delle biblioteche nella “vetrina” nazionale e in quella internazionale. In particolare, il tema suggerito dal “10. Bibliopride” è “L’Agenda 2030 e le biblioteche”; quello dello “ISLM 2021” è “Fiabe e racconti popolari nel mondo”: entrambi si prestano a essere declinati in vario modo dalle biblioteche scolastiche, anche attraverso iniziative che collegano i due temi proposti.

Il programma dettagliato sarà pubblicato nella pagina dell’AIB CNBS.

La partecipazione al seminario è libera, previa iscrizione entro le ore 20:00 del 12/09/2021, tramite il modulo online accessibile all’URL: https://forms.gle/46rtzfq8yVJfGonk9. Agli iscritti sarà inviato, entro le ore 14:00 del 13 p.v., il link per collegarsi alla piattaforma (al riguardo, si chiede cortesemente di controllare la casella “spam”, prima di sollecitare l’invio del link). A richiesta, ai partecipanti sarà rilasciato l’attestato di presenza.

AGENDA: International School Library Month 2021 (Ottobre 1-31)

Meno di un mese all’avvio dell‘International School Library Month (ISLM), la manifestazione annuale per le biblioteche scolastiche di tutto il mondo, ideata e promossa dalla IASL (https://iasl-online.org/): dal 1° al 31 ottobre di ogni anno le biblioteche delle scuole di ogni ordine e grado sono invitate a condividere i propri progetti, servizi e attività, inserendoli in una “vetrina” internazionale. 

Il tema proposto quest’anno è “Fiabe e racconti popolari nel mondo“, il “C’era una volta. . .” che accomuna tanti racconti e fiabe tramandati dalle generazioni passate, che continuano a trasmettere i valori umani e la cultura: l’ISLM 2021 invita a conoscere i paesi del mondo attraverso i loro racconti e celebrare il legame tra libri, letture, biblioteche scolastiche, fiabe e racconti popolari. Ovviamente, le biblioteche scolastiche possono declinare il tema proposto come più ritengono opportuno, anche in base all’età (3-20) e agli interessi degli studenti, alle progettualità già in atto presso la scuola di appartenenza ed eventualmente condivise con il territorio. 
Per informazioni sull’ISLM, sulle modalità di partecipazione, sugli spunti per le possibili attività, visitare la sezione: https://iasl-online.org/ISLM oppure scrivere alla coordinatrice Ramandeep all’indirizzo: <islmbookworm2012@gmail.com> (o, eventualmente, all’AIB CNBS cnbs@aib.it).


Con l’occasione, si segnala che l’AIB CNBS sta organizzando un incontro che si svolgerà online intorno alla metà di settembre, con lo scopo di illustrare più in dettaglio le varie possibilità di partecipazione e soprattutto il senso di un’azione di “advocacy” locale e globale per le biblioteche scolastiche. Anche le biblioteche pubbliche possono giocare un ruolo non indifferente, per esempio, informando sull’ISLM le scuole e le biblioteche scolastiche con cui sono in contatto, invitandole a partecipare all’ISLM, e, allo stesso momento, promuovendo servizi e attività rivolti alla scuola.

AGENDA: IASL 2021 (12-16/07/2021 online)

2021 International Association of School Librarianship Annual Conference (12-16/07/2021 online)

La 49a Conferenza Annuale e il 24° Forum della ricerca in Biblioteconomia Scolastica dell’International School Library Association (IASL) si svolgerà virtualmente dall’Università del North Texas sul tema “A Rich Tapestry of Practice and Research around the World” (Un ricco arazzo di teorie e pratiche dal mondo). 

Per ulteriori informazioni visitare il sito della conferenza: https://iasl2021.unt.edu

Per iscriversi: Please register here.

APPELLO: Lettura e biblioteche scolastiche nel piano scuola

Il Forum del Libro ha promosso un appello (per aderire: https://tinyurl.com/2vkmhc7k) per sbloccare i due milioni stanziati dalla legge sul libro e rilanciare il ruolo della lettura e delle biblioteche scolastiche nella scuola della ripartenza Emergenza Covid-19 ed emergenza lettura. Hanno sottoscritto e stanno sottoscrivendo l’appello numerose associazioni e organizzazioni – IBBY Italia, AIB – Associazione italiana biblioteche, ALI – Associazione librai italiani, ALIR – Associazione librerie indipendenti ragazzi, Presìdi del libro, MCE – Movimento di cooperazione educativa, Amnesty International Italia, Save the children Italia, CLEIO – Circuito librerie indipendenti e organizzate, CRBS – Coordinamento reti biblioteche scolastiche, GRIBS – Gruppo ricerca biblioteche scolastiche, CESP – Centro studi scuola pubblica -, autori, accademici, editori, docenti ecc.

Dal testo dell’Appello, pubblicato nel sito del Forum del Libro, riportiamo i 5 punti-chiave delle richieste:

Cinque provvedimenti per ripartire innovando
Per questo, i firmatari di questo appello chiedono che le misure legate a ripresa e rilancio della scuola dopo l’emergenza prevedano cinque provvedimenti specifici, peraltro perfettamente coerenti con il ruolo attribuito alle biblioteche scolastiche nella nuova legge sul libro e la lettura (legge 15 del 13 febbraio 2020):
● costituzione presso il Ministero dell’Istruzione, eventualmente in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura, di un ufficio biblioteche scolastiche e lettura a scuola, che possa seguire e monitorare con la necessaria continuità le attività in questo campo;
● impegno effettivo dei 2 milioni di euro già previsti dall’art. 5, comma 4 della legge sul libro e la lettura per la formazione dei referenti delle biblioteche scolastiche (1 milione per il 2020, 1 milione per il 2021), che non risultano ad oggi né impegnati né spesi;
● attuazione dell’art. 5, comma 2 della stessa legge, che prevede l’individuazione attraverso appositi bandi, per ogni rete di ambito, della scuola polo per il servizio bibliotecario scolastico di ogni ordine e grado. Anche in questo caso, la norma risulta a oggi inattuata.
● finanziamento di un bando dedicato alla costituzione, alla ricostituzione (dove necessario a seguito delle chiusure nel periodo dell’emergenza) e al funzionamento di biblioteche scolastiche innovative, in continuità con quanto fatto attraverso l’ormai lontana Azione #24 del Piano Nazionale Scuola Digitale e per un importo almeno pari a quello di tale azione;
● riconoscimento del ruolo organizzativo svolto dal referente di biblioteca, che dovrebbe far parte del team dell’innovazione presente in ogni scuola e potrebbe essere istituzionalizzato facendo riferimento al modello di altre figure già esistenti, come l’animatore digitale o il referente per l’educazione civica.
Si tratta di misure minimali ma importanti, anche come premessa a un auspicabile piano di diffusione capillare delle biblioteche scolastiche; misure che darebbero un primo segnale di attenzione verso la lettura e verso uno strumento essenziale per il buon funzionamento delle nostre scuole, fortemente penalizzato nel periodo dell’emergenza Covid-19.
Se non ora, quando?”