Archivi del giorno: 12 marzo 2021

AGENDA: Corso online Progetto “Futuro Prossimo” (marzo-maggio 2021)

Carla Ida Salviati illustra gli obiettivi, i contenuti, le modalità di erogazione del corso “La lettura dei ragazzi come contrasto alla povertà educativa“, organizzato nell’ambito del progetto “Futuro Prossimo” del Forum del Libro e Save the Children.

Futuro Prossimo” è un progetto selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Coinvolge 26 partner su 3 territori -Venezia, Sassari e Napoli – e ha come organizzazione capofila Save the Children Italia”. Il progetto mira a “Contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica attraverso la sperimentazione di un modello di intervento integrato, replicabile e sostenibile, basato sul coinvolgimento sinergico di tutti gli attori territoriali e centrato sul protagonismo degli adolescenti.”

Possono partecipare al corso – interamente online (15 ore, di cui 9 di webinar e 6 di studio individuale) – docenti, bibliotecari, educatori, genitori, animatori culturali ecc. Il corso è gratuito.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Per iscriversi basta inviare un messaggio e-mail a formazioneforumdellibro@gmail.com, con oggetto “Corso Futuro Prossimo”, specificando nel corpo del messaggio il proprio nome e cognome, la scuola o la biblioteca o l’amministrazione ecc. di appartenenza e il luogo, la qualifica (insegnante, docente bibliotecario, bibliotecario pubblico, genitore, studente universitario ecc.) A tutti i partecipanti verrà rilascitato l’attestato di partecipazione; gli insegnanti interessati ad avere la certificazione devono iscriversi sulla piattaforma SOFIA (cod. identificativo: 55518; ID 81164).

Agenda 2030, ob. 4: Educare al pensiero ecologico con la letteratura e la scrittura autobiografica

Agenda 2030 – Obiettivo 4: istruzione di qualità
Segnaliamo l’articolo di Rosa Tiziana Bruno, sociologa, formatrice di insegnanti e scrittrice per ragazzi, Educare al pensiero ecologico con la letteratura e la scrittura autobiografica, pubblicato l’11 marzo scorso dall’ASVIS.

Nel contributo l’autrice riporta lo sviluppo di un suo percorso di ricerca, avviato nel 2015 (e diventato “virtuale” nella primavera 2020) in alcune scuole, che ha coinvolto più scuole, reparti pediatrici, centinaia di bambini e ragazzi e gli adulti correlati (genitori, insegnanti). Bruno sostiene che è necessaria l’educazione al pensiero ecologico e all’incontro con la natura affinché si adottino sin dalla prima infanzia stili di vita sani (per esempio, combattendo la sedentarietà) e, come società, modalità di sviluppo rispettose e compatibili con l’ambiente. È perciò cruciale l’azione sistematica della scuola, attuata in modalità inedite, secondo nuovi paradigmi educativi e ricorrendo a strategie didattiche inedite, come ha fatto la ricercatrice, che ha combinato “le pratiche di reading literacystorytellingscrittura autobiografica e outdoor education“, che hanno portato alla realizzazione del “fiabadiario”, un termine “altamente simbolico, composto da due vocaboli fiaba, antica narrazione, e diario,che rimanda all’annotazione di esperienze vissute.”, in cui sono confluite le narrazioni, le emozioni, il vissuto di grandi e piccoli sia durante le pratiche di lettura condivisa sia nelle passeggiate nella natura.