Premio Andersen 2013 a Carla Ida Salviati

Il Premio Andersen 2013 è stato attribuito a Carla Ida Salviati (a cui vanno i nostri sinceri rallegramenti per il meritato riconoscimento), con le seguenti motivazioni:

“Per l’originale e meditata attività di studiosa di letteratura per l’infanzia, capace di spaziare dalle vicende dell’editoria italiana al profilo storico di autori e momenti, dallo studio dei generi letterari alla riflessione sul ruolo delle biblioteche civiche e scolastiche. Per l’intelligente e inesauribile attività svolta nel campo della promozione alla lettura vista anche come occasione costante di impegno civile a favore delle giovani generazioni.”

La giuria del “PREMIO ANDERSEN – PROMOZIONE DELLA LETTURA” è composta da Pino Boero (Università di Genova), Barbara Schiaffino, Walter Fochesato, Anselmo Roveda (rivista Andersen), Anna Parola (Libreria dei Ragazzi di Torino).

La cerimonia di premiazione si svolgerà al Museo Luzzati nel Porto Antico di Genova sabato 25 maggio, a partire dalle ore 15.00.

L’edizione 2013 del Premio Andersen si svolge nell’ambito dell’iniziativa “Amo chi legge… e gli regalo un libro – a Genova”, promossa per Il Maggio dei Libri da AIE-Associazione Italiana Editori con il Comune di Genova – Assessorato Cultura e Turismo e Assessorato Scuole, Sport e Politiche Giovanili – e la rivista Andersen, che coinvolgerà tra il 23 e il 27 maggio l’intero territorio cittadino genovese con numerosi incontri di autori nelle scuole, nelle biblioteche, nelle librerie, nei musei e in altri spazi della città.

2 risposte a “Premio Andersen 2013 a Carla Ida Salviati

  1. Desidero rallegrarmi con Carla Ida Salviati per il riconoscimento ricevuto: il suo lavoro nel campo della letteratura per l’infanzia e la divulgazione didattica ha influenzato positivamente il lavoro di noi passeurs.

  2. carla ida salviati

    Grazie davvero a Biblioragazzi che fa un ottimo lavoro per la diffusione della lettura. Il premio che mi verrà consegnato sabato è davvero di tutti coloro che negli anni ho incontrato come “impegnati diffusori” del libro. E, anche se i risultati non sempre ci soddisfano, è davvero un piccolo esercito che presidia il nodo delicatissimo (e spesso ignorato) della lettura. Carla Ida Salviati

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...