Archivi del mese: ottobre 2011

AGENDA: Crossover allo staccio. Seminario. Campi Bisenzio, 10 novembre 2011

Il Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi toscane invita a partecipare al seminario, in programma giovedì 10 novembre 2011 (ore 9.30-13.00), “Crossover allo staccio”. Sul cross-over, interessante fenomeno del mercato editoriale, e i suoi vari aspetti (accavallamento di generi,
incrocio intertestuale di narrazioni, target generazionali non definiti ecc.) interverranno Giorgio Triani (sociologo), Angela dal Gobbo
(esperta di illustrazione), Pierdomenico Baccalario (scrittore) con il
coordinamento della direzione di LiBeR.

Il programma è disponibile QUI. Per iscriversi compilare il modulo online .
Sede: Biblioteca di Villa Montalvo, Via di Limite, 15 – 50013 Campi Bisenzio (FI) – Tel. 0558959600

Segreteria: Idest srl | Via Ombrone 1, 50013 Campi Bisenzio | Tel. 055
8944307-055 8966577 – Fax 055 8953344
E-mail: convegni@idest.net

ISLM 2011

Sta per concludersi l’International School Library Month 2011: alcune scuole italiane, individualmente e in rete, come la Rete delle biblioteche scolastiche di Vicenza, aderiscono all’iniziativa per far conoscere i programmi e le attività della propria biblioteca.

School Libraries: What’s Now, What’s Next, What’s Yet to Come (ebook gratis)

Una cinquantina di autori ha contribuito a questo progetto editoriale dell’effervescente Kristin Fontichiaro (University of Michigan), ben conosciuta e apprezzata in ALA e IASL, realizzato con Buffy Hamilton, della Creekview High School (Canton, GA): un ebook “crowdsourced” (realizzato con Smashwords), liberamente consultabile on line o scaricabile, dal titolo “School Libraries: What’s Now, Whats Next, What’s Yet to Come“. Questa novità editoriale presenta, in modo narrativo, i diversi sviluppi che le biblioteche scolastiche stanno avendo e come la professione stia cambiando in varie parti del mondo. Tre i formati disponibili: PDF, mobi (per Kindle), epub.

Appello per le biblioteche

Nell’ambito dell’ottavo Forum del Libro e della Lettura “Passaparola”, appena conclusosi a Matera, è stato diffuso (e vi invitiamo a sottoscriverlo!) l’appello a favore delle biblioteche italiane, promosso dall’AIB, dal Forum del Libro, dall’Associazione Bianchi Bandinelli, da Generazione TQ e dai Presidi del libro, con il sostegno di IFLA ed EBLIDA. Come dice il comunicato AIB, “l’appello si rivolge a tutta la societa’ italiana per chiedere un’inversione di rotta che porti maggiore attenzione e maggiori risorse per le biblioteche italiane, prima che sia troppo tardi.” L’appello, già sottoscritto da importanti personalità, associazioni, esperti ecc., è disponibile QUI e nella stessa pagina web vi è il modulo online per sottoscriverlo.

AGENDA: 8° Passaparola, Matera 21-22 ottobre 2011

Si avvia oggi a Matera, a Palazzo Lanfranchi  (Piazzetta G. Pascoli), l’8.ed. di “Passaparola” – Forum del Libro e della Lettura sul tema “Leggere in Europa“. Il Forum 2011 affronterà il tema della promozione della lettura in Europa in chiave Europea e analizzerà la situazione italiana. A fianco dei temi più tradizionali della promozione, si affaccia in questa edizione anche quello della competenza informativa, come insieme di competenze chiave indispensabili per una piena cittadinanza.

Durante il Forum ci saranno incontri, dibattiti, letture, laboratori
con, tra gli altri: Antonella Agnoli, Valentina Aprea, Roberto Casati,
Carmela Decaro, Marco di Marco, Piero Dorfles, Gian Arturo Ferrari, Pier
Mario Giovannone, Giuseppe Laterza, Carlo Mazza Galanti, Roberta
Mazzanti, Cesare Moreno, Angela Nannetti, Gaya Ranieri, Gino Roncaglia,
Stefano Parise, Della Passarelli, Paolo Pisanti, Marco Polillo, Isabel
Ruiz de Elvira Serra, Stefano Salis, Silvana Sola, Giovanni Solimine,
Valdo Spini, Daniela Valente, Giorgio Vasta e Eric Vigne. Il programma completo su www.forumdellibro.org

THe iNCIPIT

Un bel progetto di crowdsourcing narrativo. Si tratta di THe iNCIPIT, una start-up tutta italiana.

Hai mai voluto cambiare il finale di una storia? Impersonare il protagonista? THe iNCIPIT è un gioco, il primo esperimento web italiano a metà tra narrativa e social network.

Il fine è quello di creare una community on line con il fine di creare storie in modo collaborativo. Il funzionamento è semplice i gestori postano l’incipit della storia e gli utenti registrati al sito possono:

  • sostituire una parola all’interno della storia (per i non troppo timidi)
  • votare le modifiche apportati da altri sul sito o sulla pagina Facebook (per utenti timidini)
  • interagire con autori e community per creare una storia collaborativa (e creare una comunità di scrittura collaborativa)
Il sito è aperto a vari livelli di collaborazione, candidatevi qui 

[Via:Ninjamarketing]

AGENDA: THEKA (Lisbona, 25 ottobre 2011)

Amália Bárrios, Ana Maria Melo e Maria José Vitorino sono le autrici, per conto della Fondazione Gulbenkian, del libro “THEKA Formar professores para desenvolver bibliotecas escolares” (THEKA. Formare gli insegnanti per sviluppare le biblioteche scolastiche), in cui si illustrano vari aspetti del progetto di formazione di docenti bibliotecari THEKA (2004-2008) e i suoi risultati.
La nuova pubblicazione sarà presentata dalla d.ssa Ana Cristina da Silva martedì prossimo 25 ottobre, a Lisbona, nella prestigiosa sede della Fondazione Gulbenkian (http://www.gulbenkian.pt), che nel 2006 ospitò la 36a Conferenza IASL.

2011 Ebook Penetration and Use

Come si stanno diffondendo gli ebook nelle biblioteche pubbliche, scolastiche e universitarie negli USA? In che modo i nuovi comportamenti di lettura da parte degli utenti condizionano le politiche di sviluppo delle raccolte digitali? Quale la risposta da parte delle biblioteche? A queste e a molte altre domande intorno alla diffusione degli ebook nelle biblioteche statunitensi cercano di rispondere gli Ebook Penetration and Use survey reports, realizzati dal Library Journal e dallo School Library Journal.

Un corso sui booktrailer

Partirà a Novembre il corso teorico pratico sui booktrailer in collaborazione con la Fondazione Mondadori. Programma, info sui corsi, costi e altre info qui 

AGENDA: Biblioteca Goffredo Mameli: inaugurazione, Roma 19 ottobre 2011

A Roma si inaugura oggi 19 ottobre, alle ore 16, la nuova Biblioteca “Goffredo Mameli”, facente parte delle “Biblioteche di Roma” (ISBCC).
Alla neonata Biblioteca, alla sua responsabile D.ssa Ottavia Murru, al personale e ai collaboratori, l’augurio più fervido non soltanto di soddisfare la voglia territoriale di lettura ma di alimentarla continuamente con un ricco ventaglio di proposte, servizi, attività!

Info e contatti: tel. 0645460543; Fax 0645460542; email: o.murru@bibliotechediroma.it

AGENDA: Baby’s in Black (Roma, 20.10-17.12.2011)

Il 20 ottobre sarà inaugurata a Roma, nel foyer del Goethe-Institut (Via Savoia, 13 –  00198 Roma), la mostra “Baby’s in Black” con le tavole originali dell’illustratore tedesco Arne Bellstorf, tratte dal suo  suggestivo fumetto, che combina cronaca e invenzione, ispirato all’omonima canzone dei Beatles dedicata alla triste vicenda d’amore tra la giovane fotografa Astrid Kirchherr e Stuart Sutcliffe, allora bassista dei Beatles, morto improvvisamente a soli 21 anni.

Schede informative sulla mostra – frutto della collaborazione tra Biblioteca Europea, Black Velvet Editrice, Associazione Culturale Hamelin Bologna e la fumetteria Comics Boulevard – e sull’artista, sulle modalità di partecipazione (su prenotazione) alle visite guidate per le scuole e ai workshop per gli artisti sono disponibili QUI .

Info: Cristina Paterlini,  Biblioteca Europea, tel. 0645460683-81,
c.paterlini@bibliotechediroma.it

IASL School Librarianship Award 2011 a John Royce

John Royce, direttore della biblioteca del Robert College (Istanbul, Turchia) è stato insignito dello IASL School Librarianship Award 2011 per il suo generoso impegno per la biblioteconomia scolastica, come spiegato nella motivazione. Rallegramenti anche dall’Italia!

AGENDA: Essere bambini a Firenze ai tempi di Pinocchio, Firenze 18.10.2011

Martedì 18 ottobre, dalle ore 16.30, si svolgerà la tavola rotonda “Essere bambini a Firenze ai tempi di Pinocchio” presso l’Istituto degli Innocenti (piazza SS.Annunziata, 12, Firenze).
L’incontro, assieme a quello del 12 scorso svoltosi al cinema “Odeon”, rientra nella manifestazione “Ottobre, piovono libri”.

Cancelli chiusi…

Cancelli chiusi e uno spiegamento (…inspiegabile!) di forze dell’ordine hanno accolto i partecipanti all’assemblea pubblica “Carta batte forbice” dell’11 ottobre.

 Il composito gruppo (scrittori, poeti, editori, bibliotecari, lettori ecc.) di pacifici ma determinati sostenitori della manifestazione alla fine si è riunito sul piazzale antistante la Biblioteca Centrale Nazionale di Roma, richiamando così maggiore attenzione di quanta ne avrebbe avuta se si fosse riunito all’interno dell’importante struttura i cui servizi, come tanti altri nel settore culturale, si stanno riducendo e limitano di fatto l’accesso alla cultura.

Ebooks: The New Normal, 12.10.2011

Domani 12 ottobre si svolgerà “Ebooks: The New Normal“, secondo summit virtuale sugli ebooks e sul loro ruolo nel futuro delle biblioteche. Il summit, organizzato dal “Library Journal” e dallo “School Library Journal”, è un punto di incontro dei diversi professionisti del settore (bibliotecari, editori, venditori, esperti) intorno al tema del libro elettronico e offre tre percorsi diversi adatti alle esigenze delle biblioteche pubbliche, universitarie e scolastiche.
Maggiori informazioni QUI.

Agenda: Carta batte forbice, Roma 11 ottobre

Sulla lista AIB-CUR, stamattina Giovanni Solimine pubblica e noi volentieri riprendiamo, data l’importanza della notizia e della manifestazione:

“Faccio circolare in lista l’annuncio di una iniziativa presa da alcuni esponenti del mondo del libro e della cultura (quelli che hanno occupato il teatro Valle di Roma e gli autori che si riconoscono in”Generazione  TQ”) in difesa delle biblioteche e sintetizzo il comunicato che l’annuncia.

Carta batte forbice: contro i tagli alla cultura, per le biblioteche
come bene comune, per una rivolta del sapere”.

Martedì 11 ottobre, dalle 17 alle 22, un’assemblea pubblica verrà indetta alla Biblioteca Nazionale di Roma. In una crisi politica e sociale ogni giorno più clamorosa,  un’indifferenza feroce, una rabbia contro il valore stesso dello studio e della conoscenza, colpisce le biblioteche, le scuole, le università, l’editoria, i lavoratori della cultura, dello spettacolo, gli studenti, e tutti coloro che ritengono fondamentale la cultura per una comunità che vuole dirsi tale.
Per questo da mesi in Italia stanno sorgendo centinaia di iniziative tra studenti e lavoratori della conoscenza per chiedere non solo la difesa dei propri diritti, dell’articolo 3 della nostra costituzione (dove si scrive che l’istruzione è il motore fondamentale dell’inclusione sociale), ma per immaginare tutti insieme una grande cittadinanza attiva capace di pensare un futuro diverso.
E per questo – in un paese dove si legge poco, dove ci sono ancora due milioni di analfabeti totali, e cinque di semianalfabeti – abbiamo scelto come luogo obbligato per un’assemblea pubblica aperta a tutta la cittadinanza la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Lo spazio che dovrebbe essere il cuore pulsante di una polis, un bene comune accessibile a tutti e che tutti abbiano a cuore, è oggi trattato dal governo come un ostacolo a quello che sembra un autentico progetto di desertificazione culturale.
Noi pensiamo che proprio le biblioteche e i luoghi pubblici della cultura possano essere i centri di una rivolta del sapere: perché le biblioteche pubbliche sono come le fontanelle, sono come i pronto soccorsi, sono come le caserme dei pompieri, sono come le scuole materne. Sono necessarie, e dovrebbero essere sempre di più spazi di partecipazione per tutti quelli che si riconoscono nel valore dei beni comuni, nel piacere dello stare insieme, nell’importanza di sentirsi cittadini.
Perché allora un luogo così importante chiude tutti i giorni alle 19 e il sabato alle 13.30, mentre, come invece accade in altri contesti felici, le biblioteche potrebbero restare aperte fino a mezzanotte, o ventiquattro ore, o la domenica, o l’intera estate, come è normale ad esempio a tutte le grandi biblioteche europee, piene degli studiosi che d’estate hanno tempo di consultare i libri per le loro ricerche? E perché i soldi che la Biblioteca Nazionale ha in dotazione sono un milione e trecentomila euro l’anno mentre, sempre per dire, allaBritish Library – pur con i tagli di Cameron – lo stato dà l’equivalente di 150
milioni di euro l’anno e alla Bibliotèque Nationale de France – pur con i tagli di Sarkozy – 200 milioni di euro l’anno?
Non ci piace parlare di emergenza, ci piace parlare di partecipazione attiva. Per questo abbiamo deciso per un giorno di trasformare la biblioteca in quello che dovrebbe essere tutti i giorni: un luogo restituito alla cittadinanza, una “fontanella” della cultura. Eabbiamo indetto un’assemblea per tutti coloro che sono convinti che la cultura debba essere un bene comune.
Anche altrove stanno protestando in un modo molto simile al nostro:
http://falseeconomy.org.uk/blog/save-oxfordshire-libraries-speech-philip-pullman.
Sono stati coinvolti quelli stanno facendo battaglie parallele alla nostra: gli archivisti che si mobiliteranno dal 12 al 15 ottobre con l’iniziativa “. e poi non rimase nessuno. Archivi e archivisti nella crisi italiana”: cfr. http://www.anai.org/anai-cms/ ). Sono stati chiamati a raccolta tutti, i bibliotecari, i lavoratori della biblioteca, gli utenti della biblioteca, gli scrittori, i redattori, i traduttori, i giornalisti, gli editori, i grafici, i ricercatori, gli
insegnanti, i semplici lettori, e soprattutto i semplici cittadini, insomma voi: tutti coloro che – al contrario di questo governo – sperano che la cultura per una volta possa vincere contro i tagli, e che si possa trasformare un deserto in una sorgente.

Archivi scolastici: non soltanto vecchie carte

Il 7 ottobre scorso si è tenuta a Torino, presso e in collaborazione con l’Archivio di Stato, la giornata di studio “Le carte della scuola: memoria del passato, memoria del futuro. Una ricognizione tra le risorse”. Hanno collaborato all’intenso programma la Rete degli Archivi della Scuola, presieduta dalla prof.ssa Tordini (preside IIS Sella-Aalto), il Ministero per i Beni e le Attività culturali – Soprintendenza archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta  nella figura della Soprintendente Micaela Procaccia, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale, il CESEDI – Provincia di Torino, l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica – Nucleo territoriale del Piemonte, l’ISTORETO – Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “G. Agosti” di Torino, tramite il dott. Riccardo Marchis, responsabile della sezione Didattica.

La giornata ha inteso richiamare l’attenzione sugli archivi scolastici, una risorsa ricca e interessante che, seppur apprezzata da studiosi e ricercatori, è ancora tutta da valorizzare e possibilmente da inserire anche nel curricolo scolastico per una didattica attiva attraverso le carte di archivio. Ai partecipanti sono stati distribuiti gli atti della precedente giornata “Le carte mancanti”, svoltasi tre anni fa nella stessa sede.

L’occasione è servita anche a informare il pubblico presente sulle giornate di “orgoglio archivistico” indette dall’ANAI per protestare contro il grave stato di sofferenza del settore. Maggiori informazioni sono disponibili QUI .

Agenda: Digital Readers 2, Rozzano (Mi), 20 ottobre

Un nativo digitale e la lettura: riflessioni sul tema.
Questo l’argomento al centro di questo interessante convegno che si svolgerà a Rozzano, nella bella biblioteca dei ragazzi di  Cascina Grande, il 20 ottobre prossimo. Si parlerà tra le altre cose di temi cari a questo blog:  booktrailers, e-book, iPad. L’evento è gratuito, per iscriversi compilare questo modulo (e inviarlo via fax 028258972 oppure via e-mail a biblioteca.ragazzi@comune.rozzano.mi.it entro il giorno 15 ottobre 2011.

Qui il programma e tutte le info. 

ISLM 2011: School Libraries Empower Learners for Life

Con l’inizio di ottobre ha preso il via la nuova edizione dell’International School Library Month (mese internazionale della biblioteca scolastica), promosso da vari anni dalla IASL. Il tema proposto per il 2011 è “School Libraries Empower Learners for Life“.